Notizie

Maestri di sci: è tempo di selezioni

Diventare maestro di sci alpino, fondo e snowboard è il desiderio di moltissimi amanti della neve che vogliono fare della loro passione una professione. Compiere questo passo significa in primo luogo superare le prove tecnico-attitudinali note come preselezioni.
Ogni anno circa 1.500-1.600 candidati si iscrivono alle preselezioni che si svolgono nelle regioni italiane nel mese di marzo.
Per dare una completa documentazione e suggerimenti a tutti quelli che si vogliono iscriversi alle preselezioni, il Collegio Nazionale Maestri di Sci attraverso questa pagina vuole proporre il calendario dove Collegi Regionali e Regioni organizzano le preselezioni di Sci Alpino, Fondo e Snowboard.
Naturalmente, quelli che avranno superato la selezione, sono a metà dell’opera, in quanto per tutta la stagione successiva saranno impegnati nel corso (della durata di 90 giorni) di preparazione agli esami finali.
Per iscriversi alla selezione bisogna andare sui siti regionali di riferimento e iscriversi al bando. I regolamenti sono pressoché identici nelle varie Regioni ma è bene leggere attentamente ogni punto del bando. Noi ve ne proponiamo alcuni, ma solo come esempio, prendendo spunto dal bando della Regione Lombardia.
I requisiti richiesti sono l’avvenuto compimento della maggiore età alla data di scadenza della presentazione della domanda di iscrizione; il possesso del titolo di scuola secondaria di primo grado (ex licenza di scuola media inferiore) o titolo di studio equivalente ottenuto in altro Stato dell’UE. La quota di iscrizione è di 300 euro. Per le prove previste la commissione giudicante esprimerà un voto da 0 a 10 e un giudizio finale positivo o negativo. In caso di parità assoluta, passerà il candidato più anziano. La selezione dura dai 3 ai 4 giorni e prevede tre fasi. La prima è simile all’Eurotest: la prova è superata con esito positivo se il candidato effettua regolarmente l’intero percorso (senza salto di porte) con un tempo che non superi il 18% per gli uomini ovvero il 24% per le donne del tempo di riferimento. Il tempo di riferimento si ottiene assumendo il miglior tempo parametrato, fatto registrare dagli apripista in fase di apertura di prova. Il tempo così ottenuto verrà addizionato del 18% per gli uomini ovvero del 24% per le donne (Regolamento del bando di Regione Lombardia).
La seconda fase è conoscitiva (questo punto non è presente nel bando): coloro che hanno superato la prima fase, scieranno uno/due giorni con i docenti della commissione per non ridurre la prova dei candidati a pochi secondi di discesa. Questo è un momento molto importante, perché i membri della commissione hanno la possibilità di verificare con tutta calma le prerogative non solo tecniche dei candidati, ma anche caratteriali ed educative. La terza fase è puramente tecnica: il candidato dovrà superare tre/quattro prove: sequenze di curve ad arco ampio, sequenze di curve ad arco medio, sequenze di curve ad arco corto, prova situazionale (solo nel caso in cui le condizioni meteo non consentissero il regolare svolgimento di una o più delle precedenti prove, la sottocommissione potrà stabilire di utilizzare questa prova, che consiste in una prova «libera» su un terreno sconnesso e non battuto). Ripetiamo, abbiamo riportato questi punti per far comprendere in linea generale cosa in cosa consiste la selezione. Per avere tutti i ragguagli con la massima precisione è necessario prendere atto del bando di ogni regione.

LE SELEZIONI DEI COLLEGI REGIONALI DELLO SCI ALPINO

PIEMONTE  (Bando scaduto il 15/02/2017): 1° FASE 21-22 FEBBRAIO, 2° FASE 4-5 APRILE, 3° FASE 6-7 APRILE
ABRUZZO (Bando scaduto il 20/02/2017: 6-8 MARZO
MARCHE (Bando scaduto il 20/02/2017: 6-8 MARZO
LAZIO (Bando scaduto il 18/02/2017): 14-16 MARZO
TRENTINO (bando scaduto il 31/12/2016): 14-16 MARZO
CAMPANIA (bando scaduto il 31/12/2016): 15-17 MARZO
VENETO (termine iscrizione 23 febbraio): 20-22 MARZO
EMILIA ROMAGNA (termine iscrizione 28 febbraio): 20-22 MARZO
BASILICATA (termine iscrizione 28 febbraio): 21-24 MARZO
VALLE D’AOSTA (termine iscrizione 28 febbraio): 28-30 MARZO
LOMBARDIA (termine iscrizione 24 febbraio): 27-30 MARZO
LIGURIA (termine iscrizione 28 febbraio): 22-24 APRILE

LE SELEZIONI DEI COLLEGI REGIONALI DELLO SCI ALPINO
PIEMONTE (termine iscrizione 17 marzo): 30 MARZO-1 APRILE
BASILICATA (termine iscrizione 31 marzo): 19-21 APRILE
VENETO (termine iscrizione 23 febbraio):: 6-99 MARZO
LIGURIA (termine iscrizione 28 febbraio):: 25-26 APRILE

Per consultare il Bando di ogni Collegio o Regione collegarsi sui siti di riferimento di ogni Collegio

 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment