Notizie

Max Blardone: “L’unica positività che avrei evitato…”

L’unica positività che avrei evitato soprattutto ijn questo momento. Sto bene e spero di tornare prestissimo al mio lavoro” Questo il laconico commento all’immagine pubblicata da Max Blardone pochi istanti fa su Instagram. Purtroppo anche il grande Max deve starsene per qualche giorno in quarantena, ma nel male, almeno non ha sintomi.
Qualche giorno fa era capitato anche a Paolo De Chiesa. Ora la Rai sta studiando un nuovo piano di battaglia per gestire al meglio le telecronache dei Mondiali. Di conseguenza, per precauzione, anche Davide Labate non sarà a Garmisch per le telecronache della discesa e del superG.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.