Notizie

Milano Cortina 2026, l’Ad Novari al Consiglio: “Gestione in linea con gli obiettivi”

Milano Cortina 2026, l’Ad Novari al Consiglio: “gestione in linea con gli obiettivi”.
Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Milano Cortina 2026, riunito nella giornata di ieri a Roma presso la sede del Coni anche in modalità telematica, ha unanimemente preso atto della relazione presentata dall’Amministratore Delegato, Vincenzo Novari, in merito alla gestione e ai risultati economici 2022.

La relazione ha evidenziato come, anche nel secondo trimestre, la gestione di tutte le aree sia in linea con gli obiettivi.

In particolare, la Direzione Commerciale si è concentrata sulla concretizzazione delle trattative avviate, con l’obiettivo di portare alla firma entro il 2022 ulteriori contratti, oltre ai quattro già finalizzati e prossimi all’annuncio.

Si conferma che la raccolta attesa per l’anno in corso, nonostante le complessità del contesto economico, sarà pari a circa metà dell’obiettivo totale assegnato alle sponsorizzazioni nell’intero ciclo di vita della Fondazione.

Per quanto attiene al conto economico, il risultato netto gestionale del primo semestre 2022 riduce significativamente il livello della fisiologica perdita attesa a budget.

Un risultato ottenuto grazie a un costante controllo dei costi, tanto più significativo considerando la particolare natura del modello di business dei comitati organizzatori di manifestazioni come le Olimpiadi e Paralimpiadi, in cui i costi si presentano da subito mentre la maggior parte dei ricavi vengono competenziati in prossimità dell’evento.

Il Consiglio ha anche preso atto dell’intensa attività della Fondazione sia sul terreno delle operation e della programmazione dei Giochi, sia sul piano istituzionale segnato, fra l’altro, dal primo ciclo di incontri con i territori e dal successo dell’evento di presentazione internazionale, svoltosi l’8 giugno scorso presso il Ministero degli Esteri.

Ad aprile la fondazione aveva chiuso con un rosso di 21 milioni di euro, risultato che Novari aveva considerato come un positivo contenimento delle perdite.  Il segno meno era stato di una decina di milioni anche l’anno precedente. L’obiettivo è il raggiungimento di 550 milioni di euro che Novari conta di ricavare tramite sponsor.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment