Notizie

Mostra di sci antichi a Bornasco (Biella)

Nel paesino di Bornasco frazione di Sala Biellese, a un passo da Biella, sabato e domenica 11 e 12 giugno "sfileranno, qualcosa come 600 paia di sci che l’artigiano Alberto Vineis ha iniziato a raccogliere dieci anni fa. Tutto è iniziato quando vide un vecchio paio di sci "scendere" da una montagna di immondizia, pronto per essere macerato. Da lì è scoppiata una vera e propria passione e con il semplice passa parola, quando qualcuno o alcuni negozi si volevano disfare dei loro vecchi sci, li portavano da Alberto. Nel giro di poco, ma a costo di tanta fatica, in un angolo di un mini capannone si sono accalcati sci di ogni epoca, a partire dagli anni 30. 
Ad aprile Alberto ha l’intuizione di chiamare l’amico Piero Ramella, titolare del negozio di articoli sportivi Equipe Olympic di Biella: "E se organizzassimo una mostra tr ale vie del paese?". Un’idea troppo carina per chi interpreta lo sci più come passione ancor più che come lavoro, così è partita subito la proposta al Comune di Bornasco. Troppo affascinanrte l’idea per dire di no, tanto è vero che anche il Sindaco si è fatto in quattro per organizzare per bene le cose.
Il tutto avverrà sabato 11 e domenica 12 giugno nella vie d’ingresso di Bornasco, con l’inaugurazione fissata per le 10.30, alla presenza dell’ospite d’onore Claudio Ravetto, biellese doc. Ci saranno tante personalità come il Presidente Rotary di Biella e del Panathlon, ma soprattutto si spera di ospitare tantissima gente, anche perché tra tantis ci vecchi ci saranno anche quelli nuovi del prossimo inverno e precisamente: Blizzard, Salomon, Stöckli con stand autonomi, poi grazie alla "Clinica dello sci" di Andrea Caruso esporranno Atomic e Duel e con Equipe Olympic, Fischer Head,  Elan e probabiente Rossignol. Tra tante curiosità gli sci usati da Gustavo Thoeni, Piero Gros, Alberto Tomba (Firmati) Franco Bieler e Roberto Franco quando vinse la Coppa del Mondo di Freestyle nel ’92. Forse all’ultimo minuto si aggiungeranno anche gli sci di Leonardo David che dovrebbe portare il papà. Lo sci cui Alberto Vineis è più affezionato? Un paio di Kazama che un amico gli portò qusi per caso. Appuntamento a Bornasco!

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment