Notizie

Nast: gli artisti sfidano Thöni e compagni a Bielmonte

Il 2016 si è chiuso con un risultato eccellente: la nostra «Gara dei Sogni» tenutasi a Madonna di Campiglio il 18 Dicembre scorso ci ha permesso di raccogliere un contributo importante per la FISIP e per iniziare il progetto della «Casa Dei Sogni». Come si può immaginare, il nostro morale è alle stelle, abbiamo avuto anche l’onore di essere stati intervistati per Striscia la Notizia da un nostro Art-tleta (Max Laudadio) che ringrazio per aver dato importante visibilità alla nostra Mission. D’altra

Luca Jurman con Alberto laurora e Max Laudadio durante le riprese per il servizio andato in onda su Striscia la Notizia
Luca Jurman con Alberto laurora e Max Laudadio durante le riprese per il servizio andato in onda su Striscia la Notizia

parte, come detto più volte, il nostro Team è costituito da persone di grande cuore, che mettono davvero tutto il loro impegno e le proprie forze in NAST. Siamo così gasati che ognuno di noi cerca (allenandosi dove possibile) di prepararsi al prossimo importantissimo appuntamento, che è davvero alle «porte»! (Scopri chi sono gli artisti di Nast)
Il 20 Gennaio a Bielmonte, alle ore 21, in occasione del 60° anniversario della località, gareggeremo in uno slalom gigante parallelo in notturna con alcuni eroi della Valanga Azzurra e Rosa. Sarà un evento storico, perché avremo il grande onore di scendere insieme ai miti di tutti noi, sfidandoci goliardicamente per raggiungere l’unico obiettivo che abbiamo davanti a tutto: creare un futuro per i bambini con abilità speciali!!

VEDI IL SERVIZIO ANDATO IN ONDA SU STRISCIA LA NOTIZIA

Appena avuta la conferma dei partecipanti, devo dire che Alberto Laurora ed io non sapevamo se sentirci più onorati o più preoccupati, insomma, dai… ci rendiamo conto? Stiamo parlando di Gustav Thöni, Kristian Ghedina, Franco Bieler, Giorgio

Federica Brignone è la madrina di nast
Federica Brignone è la madrina di Nast

Rocca, Maria Rosa «Ninna» Quario, Claudia Giordani, Karen Putzer, etc.. Che dire? Un sogno nei sogni della gara e della casa, e questo ci fa concentrare sempre di più su quello che vogliamo diventi realtà al più presto! Durante l’ultima gara ci siamo accorti però di una cosa: la simpatia e lo spirito benefico sono sempre sopra a tutto, ma… l’anima dello sciatore custodisce sempre un pochino di quella sana voglia di vincere, quello spirito di sfida contro tutti e tutto, quella speranza di vincere principalmente contro le proprie paure, come quella di non arrivare mai al podio! Bisogna riconoscerlo e dire la verità: quando infili lo scarpone nell’attacco dello sci e senti «clack» l’adrenalina parte dal cervello fino a irrorare anche gli alluci!

nast3

Tutto il corpo si mette in assetto, tiri giù la maschera con entrambe le mani e la posizioni bene, gli occhi cominciano a studiare il percorso, i muscoli si tendono, le mani stringono il bastoncino e cercano di fissare l’impugnatura, tutto pronto. Inutile negarlo, sei lì al cancelletto e respiri ritmicamente aspettando il semaforo e il tipico suono del via, per poi spingere sui bastoni con forza e prendere anche un centimetro di vantaggio o per recuperare quello in meno, vuoi arrivare alla prima porta già bene di taglio per spingerti subito dopo sull’esterno opposto e inclinarti fino a far sfiorare la neve con il ginocchio interno e dire dentro di te: «Spingi, taglia, devi segare, chiudi sulla coda, anticipa, buttati dall’altra parte, piedi forti, caviglie salde, spingi, taglia, sega, ..coda, ..poi di nuovo..», il tutto respirando in modo sincronizzato tra pali e pali. Ammettiamolo, incutono un po’ di timore, ma allo stesso tempo gasano tantissimo una volta che ci sei in mezzo, specialmente sul parallelo quando questa spinta al limite aumenta, sia che tu sia davanti o che tu sia dietro all’avversario, è così! Poi però quando arrivi al traguardo, subito dopo la frenata, tutto si trasforma di nuovo in sorriso vero, sentito, e sai che anche se hai avuto quella botta di adrenalina sei lì per un motivo che ti gasa ancora di più!
Comincia così di nuovo il giro di telefonate, prenotazioni, organizzazione, arrivi, ma più di tutto gli allenamenti che a questo punto devono diventare davvero tecnici. Sento anche Staffelli e Pelazza, devo ancora consegnare a loro il materiale di NAST, divise guanti sci scarponi e caschi! Sì, sono arrivati anche loro, i nostri caschi e le nostre maschere con i colori della Nazionale Artisti Ski Team! Staffelli è via per dei servizi che lo tengono impegnato anche sotto le feste, così rintraccio Luigi Pelazza che è in vacanza proprio dove devo andare io per parlare con Tommy Tomasetti, uno dei nostri grandi allenatori. Che coincidenza! Ci mettiamo d’accordo e il giorno 28 Dicembre sera consegno tutto a Luigi e il giorno dopo lo porto con me sulle piste per iniziare un allenamento studiato ad hoc con il grande Tommy, giusto per metterlo in forma in vista dell’evento del 20 Gennaio, dove non mancherà di partecipare. Abbiamo passato una splendida giornata, interamente documentata con foto e mini interviste in stile «Le Iene» per i nostri social. Sono contento perché anche lui ora è pronto per la prossima «Gara dei Sogni».
Detto questo, riepiloghiamo il prossimo appuntamento: il 20 Gennaio 2017 a Bielmonte, 3° edizione de «La Gara dei Sogni» tra Nast e Valanga Azzurra e Rosa. Alle 18.00 ci sarà una gara di slalom gigante aperta a tutti dove si dovrà sfidare il tempo di Giorgio Rocca; il vincitore si aggiudicherà la possibilità di allenarsi gratuitamente per 2 giorni con noi e i nostri allenatori durante il ritiro estivo, ovviamente sarà ospite anche di vitto alloggio e skipass, vi aspettiamo! Ora in questi giorni ci troveremo durante le piccole pause di lavoro nelle località amiche per allenarci un pochino, chi a La Thuile, chi a Courmayeur, chi a Cervinia, chi a Piani di Bobbio…, insomma dai, se vedete qualcuno con una divisa delle nostre o con la scritta NAST o lo scudetto della nostra Nazionale, fermatelo, chiedetegli informazioni su cosa stiamo facendo e, perché no?, visitate il nostro sito e la nostra pagina Facebook.
Magari in qualche modo… ci aiuterete ad arrivare all’obiettivo ancora più in fretta!

LUCA JURMAN
La carriera artistica di Luca ha inizio al «Capolinea Jazz Club» di Milano come pianista. A 16 anni si avvicina al canto, dedicandosi anima e corpo fino a diventarne maestro. Ha collaborato con alcuni tra i più noti artisti internazionali (Antonacci, Zero, Ramazzotti, Pausini, Bocelli…) e al suo attivo ha oltre 300 Jingle pubblicitari! è il primo cantante internazionale italiano con l’etichetta Blue Note. Il pubblico televisivo lo ha scoperto come vocal coach di Amici dal 2007 al 2011 (tra i suoi allievi, Amoroso, Scanu, Carta…), ma dalla sua scuola sono usciti talenti come Baroni, Grandi, Minetti e tanti altri. Ha ideato il metodo «Vocal Classes» che insegna nel suo ateneo per professionisti del canto a Milano. Luca, esperto anche di arti marziali, ha avuto riconoscimenti importanti nel campo dei Musical (Grease, J.Christ Superstar, Peter Pan).
www.lucajurman.com

GLI ARTISTI DI NAST
artisti_nast

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment