Notizie

ParaMondiali, DH: quinta la coppa Bertagnolli-Casal

Con la dicesa libera si sono aperti i Mondiali di sci alpino paralimpico a Tarvisio, sulla mitica pista Di prampero. Gli unici azzurri in gara nella competizione  erano Giacomo Bertagnolli e la sua guida Fabrizio Casal. Nella disciplina più veloce, non proprio quella prediletta, il tandem trentino ha chiuso al quinto posto (1’14”23) nella categoria Visually Impaired (atleti con disabilità visive), a 3”25 dai vincitori canadesi, Mac Marcoux e la sua guida Jack Leitch (1’10”98). Hanno completato il podio gli spagnoli Santacana Maiztegui-Galindo Garces (1’11”55) e gli slovacchi Haraus-Hudik (1’11”80). I medagliati sono stati premiati dal canoista Daniele Scarpa, un oro e un argento all’Olimpiade di Atlanta 1996.

«Potevamo fare molto meglio, peccato. Io, soprattutto, non ho sciato come volevo – ha dichiarato il diciottenne Bertagnolli -. Non è la nostra disciplina, ma se fosse arrivato un podio sarebbe stato ben accetto». È già proiettato sul superG di domani, invece, Casal: Una bellissima gara, mi sono divertito. Siamo molto carichi per domani, per cui seguiteci».

Non si è fatto attendere il commento del presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, presente domenica scorsa alla Cerimonia d’apertura dei Mondiali: «La gara che serviva a rompere il ghiaccio, un inizio incoraggiante per due atleti giovanissimi all’esordio in una rassegna iridata. Complimenti a Giacomo e Fabrizio per quanto fatto vedere in una gara, la discesa libera, che non è proprio la loro specialità. Oggi hanno dimostrato di potersi confrontare senza paura con avversari che vantano maggiore esperienza internazionale. Sono convinto che nelle prossime gare, quelle più tecniche, sapranno esprimersi ai loro livelli».

Sarà possibile seguire la diretta video del superG di domattina a questo link: https://www.paralympic.org/alpine-skiing. Oltre al tandem trentino della Sportabili Onlus Trento, saranno in pista anche Danilo Rossi (Freewhite Ski Team Asd), Alessandro Varotto (Asha Abruzzo), Davide Bendotti (Polisportiva Disabili Valcamonica) e Melania Corradini (SportXAll – Hans Erlacher Team).

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment