Ski World Cup 2016-2017. Petra Vlhova Livio Magoni) Sestriere 11 Dec. 2016. Photo (Marco Trovati Pentaphoto- Mateimage)
Notizie

Petra Vlhova e Livio Magoni: è un addio!

Il messaggio postato da Perra Vlhova inizia così: È stato un lungo e difficile percorso verso ciò che tutti noi desideravamo tanto. Alla fine il sogno si è avverato e tengo il Grande Globo tra le mani.
Fantastici 5 anni con te Livio, durante i quali ho imparato molto. Sono così grato per il tuo tempo, per la tua infinita energia, perfezionismo e per la speranza che hai sempre riposto in me.
Una porta si chiude, mille altre si aprono e non ci resta che scegliere la strada giusta. Ma questa volta ognuno il suo.
GRAZIE LIVIO MAGONI

Igor Vlha:
Livio ha fatto un ottimo lavoro con Pe touro e ha assolutamente soddisfatto i propositi che abbiamo stabilito insieme.
Lo apprezzo molto con lo voglio ringraziare per la sua stimolante professionalità, che ha influenzato la nostra vita. Sono convinto che sulla base che siamo riusciti a costruire insieme, costruiremo un’ulteriore crescita di tutti i membri del nostro team di sci Vlha.

Livio Magoni:
Cinque bellissimi e incredibili anni sono passati velocemente. Con un atleta eccezionale che ha creduto in me e nei miei metodi e concetti di lavoro. Abbiamo raggiunto la cima, la cima della montagna che era così alta 5 anni fa, ma in mezzo alla strada ha avuto tante dolci soddisfazioni che tutti abbiamo raggiunto con grandi vittime. Petra, Igor e il mio fedele collega Matej Gemza ci hanno creduto da quel giorno a Cluson. Abbiamo sacrificato molto ma abbiamo raggiunto il nostro obiettivo. Sono orgoglioso che siamo riusciti a costruire un team di professionisti e che ho imparato molto dai suoi membri. Grazie Boris, Stan, Simon, Marco, Mattia, Gigi, Matteo, Soni, Petra. Non è stata solo una bella storia sportiva, ma anche una lezione di vita per tutti noi, perché lo sport deve essere così.
Grazie a tutti gli slovacchi, fantastici fan, orgogliosi della mia bandiera, inno ed è stato un onore aiutarvi a vivere tutti questi momenti.
Scusa per tutti i miei errori in questi 5 anni ma ti garantisco che ci ho messo e dato tutto quello che avevo.
ATTRAVERSO SKI TEAM VLHA, MA SOPRA PETRA.
CIAO

È stato un lungo e rocambolesco viaggio verso ciò che tutti noi volevamo disperatamente. Alla fine, il sogno si è avverato e tengo tra le mani un grande globo.
Fantastici 5 anni con te Livio, durante i quali ho imparato molto. Sono immensamente grato per il tuo tempo, per la tua infinita energia, per il perfezionismo e per la speranza che hai costantemente riposto in me. Si chiude una porta, e altre mille si aprono e non ci resta che scegliere quelle che fanno per noi. Per questa volta, le nostre porte sono diverse.
GRAZIE LIVIO MAGONI ️

Igor Vlha:
Livio ha fatto un fantastico lavoro con Petra e ha raggiunto tutti gli obiettivi che ci siamo posti insieme.
Lo rispetto molto e voglio ringraziarlo per la sua stimolante professionalità che ha influenzato la nostra vita. Sono convinto che su queste basi fondamentali che siamo riusciti a costruire insieme, tutti i membri del nostro Ski Team Vlha potranno svilupparsi ulteriormente.

Livio Magoni:
5 bellissimi e incredibili anni passati velocemente con un immenso atleta che ha creduto in me e nei miei metodi e concetti di lavoro. Siamo arrivati in cima, in cima a quella montagna che 5 anni fa era altissima, con tante dolci soddisfazioni in mezzo, tutte ottenute con grandi sacrifici. Da quel giorno a Clusone Petra, Igor e il mio fedele collega Matej Gemza ci hanno creduto, abbiamo sacrificato molto ma siamo arrivati in cima. Orgoglioso di aver costruito una squadra di professionisti e di aver appreso da loro, grazie Boris, Stano, Simon, Marco, Mattia, Gigi, Matteo, Sona, Petra. Non è stata solo una bella storia sportiva ma una lezione di vita per tutti noi perché così deve essere lo sport.
Grazie a tutti gli slovacchi, persone fantastiche, orgogliosi della vostra bandiera, del vostro inno e vi aiutano a farvi vivere tutti questi momenti.
Scusate per tutti i miei errori in questi 5 anni, ma vi garantisco che ho messo e dato tutto quello che avevo per questa esperienza.
GRAZIE SKI TEAM VLHA, MA SOPRA TUTTI GRAZIE PETRA CIAO

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.