Notizie

Pista Aloch, polo internazionale dello sci alpino

Una stagione dai grandi numeri quella dell’impianto sportivo Aloch, ma non è ancora un consuntivo finale. Appena conclusasi la riuscitissima BALTIC CUP, che ha visto il gotha dello sci alpino internazionale sfidarsi per ben quattro giorni sul pendio tecnico e ancora perfettamente innevato dell’impianto sportivo fassano con oltre 150 atleti  iscritti ai Campionati nazionali di Lettonia e Lituania, aperti anche a concorrenti ad invito di altre nazioni.  Il calendario annuncia ancora l’organizzazione di due NJR femminili, fissate nel calendario FIS per il 17 e 18 marzo prossimi, poi domenica 21, è fissata la chiusura dell’impianto sportivo gestito per la seconda stagione dalla Buffaure Spa su incarico del Comune di Sèn Jan.

Sentito il direttore di pista Sergio Liberatore, da un primo sommario conteggio delle squadre nazionali e team professionistici che hanno scelto l’Aloch per allenamenti e gare ne ha registrate ben trentasette di nazioni rappresentate. “Considerati i top team di Coppa del Mondo – riferisce Liberatore – a parte l’Austria, sono stati qui tutti. E’ evidente che quest’anno in una stagione dello sci alpino mondiale così particolare abbiamo fornito un servizio costante, di altissima qualità e raggiunto ulteriormente una notorietà e richiamo ancora più internazionali sin da inizio stagione e per periodi anche più lunghi, pur essendo di base centro principale di allenamento della FISI con il progetto PISTE AZZURRE”.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.