Notizie

Riapre la funivia dello Stelvio. Ecco le modalità di accesso

cdal passo può riaprire al pubblico. Tutto sembrava pronto il 12 giugno, ma poi era intervenuto uno stop inatteso anche se i collaudi dopo i lavori di ammodernamento avevano già dato esito positivo.

Gli impianti sul ghiacciaio hanno funzionato regolarmente e con un servizio di navette, in collaborazione anche con gli hotel, si è potuto raggiungere la neve.

Ora il servizio è stato ripristinato dal momento che proprio questa mattina è arrivato il nulla osta da Roma.
Per un’organizzazione ponderata dell’utilizzo al mattino, onde evitare code e dunque assembramenti, è stato stabilito un ordine di risalita:
Alle ore 06:30 allenatori con le categorie Giovani-Senior Under 18, Coppa del Mondo e Coppa Europa. Alle 6:50 gli allenatori con le categorie Children, Allievi e Ragazzi Under 16 e Under 14. Infine, dalle 7:10, allenatori con le cateogorie cuccioli, baby Under 12 e under 10, atleti master, corsi maestri, scuole sci e turisti.

Il commento di Umberto Capitani: “Abbiamo perso un mese e sono molto dispiaciuto di questo specie per i turisti che dopo un anno di stop non vedevano l’ora di tirare due curve sul ghiacciaio. Purtroppo la situazione che si è venuta a creare non è minimamente dipesa da noi ma da problemi burocratici”.
Foto di repertorioRiapre la funivia dello Riapre la funivia dello

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.