Notizie

Sciare 50 anni – 5 – quando sciare era una moda

La giornalista Gianna Milano, sul numero del 15 ottobre ‘73, intervista il pediatra-sciatore Paolo Careddu. A che età i bambini possono inziare a sciare, considerando che molti ritengono lo sci dannoso per sviluppo? «Sì – risponde il prof – esattamente come si ritiene che è bene camminare nella sabbia per evitare di avere i piedi piatti. È uno dei tanti luoghi comuni, in realtà a sciare si può iniziare anche a 4 anni, ma deve decidere lui e non bisogna esagerare». Così le stazioni sciistiche iniziano ad attrezzare le skiaree con spazi per i bambini, i noti Kinderheim. Le gesta di Gustavo Thoeni trascinano ogni week end migliaia di persone sulla neve. Non tutti iniziano a sciare, basta anche appoggiare un piede sulla neve. Il problema è come raggiungere le località, in un periodo di totale austerity. Lo sci si organizza e propone trasferte in pulmann che vegono prese d’assalto dagli sci club. Ci prova

Funivia MB 1972

anche il treno, ma fallisce per una rete troppo piccola di collegamenti. L’idustria automobilistica comunque non si arrende e inventa le macchine per guidare sulla neve. La Lancia si avvicina alla Nazionale con la Beta 1.800 e ne vende un sacco, ma rispondono quasi tutte, Fiat compresa. Le località vengono travolte perché non sono preparate ad ospitare così tanti turisti. Chi fiuta l’affare però c’è sempre e in diverse stazioni si inzia a costruire di tutto e di più. Nessuno chalet nei boschi, ma tante case, casermoni, obbrobri! L’importante è mettere a disposizione più appartamenti possibili e più sono vicini agli impianti meglio è. Si cerca di creare spazi anche per i parcheggi dei pulmann che al sabato e alla domenica creano code mastodontiche sulle stradine innevate che si inerpicano nelle valli strette e nemmeno così sicure, alla volta delle stazioni invernali.
I gestori degli impianti devono trovare soluzioni adeguate per diminuire la calca che si forma alle partenze degli skilift. Le seggiovie doppie, rigorosamente in ferro gelido, sono una rarità e la bidonvia aperta bi-posto non risolve il problema. Si rimane in coda e basta? La Doppelmayr non ci sta e presenta lo skilift ad ancora e una seggiovia a 4 posti. Tra la folla anche molti personaggi famosi. Andare a sciare è trendy da morire e le star dello spettacolo non perdono occasione per dire che lo sci è sempre stato tra le attività sportive preferite. Molti si ritrovano a Cortina che è nata per i vip e così sarà per sempre! r

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment