Notizie

Skidome Snowplay a Casale: ora è ufficiale

L’avevamo già annunciato più volte nei giorni scorsi, ma oggi le indiscrezioni sono diventate realtà. La Provincia di Alessandria ha infatti presentato ufficialmente il progetto nella persona del suo Presidente Paolo Filippi seduto a un tavolo ricco di autorità che hanno curato i dettagli da 4 anni a questa parte.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lo skidome, progettato da Sempresci (www.sempresci.it) si chiamerà Snowplay, una specie di "millepiedi" dal design futuristico scelto per rappresentare un elemento che in qualche modo abbia una vitalità e non assomigli semplicemente a un blocco di alluminio. Quindi il corpo è la pista, la pendenza del 20 per cento è data da piedistalli che fungono da piedi, mentre la zona di arrivo è la grande testa un po’ dolce, un po’ robotica. Un giochino il cui costo si avvicina ai 30 milioni di euro totalmente finanziati da privati piemontesi, la cui identità rimane segreta. La paternità del progetto è di un team composto da tante persone, tra le quali Massimo Di Donato e Antonio Frattarelli, ma davvero si è arrivati a tale risultato con l’impegno di tanti professionisti e appassionati. 
Alla conferenza stampa la Fisi ha presenziato in massa con il segretario generale Cartasegna, il Vice Presidente Antonio Noris e il neo rieletto Presidente del Comitato Alpi occidentali Marocco, oltre a Massimiliano Vergani, responsabile dell’ufficio stampa fisi.
Snowplay avrà una larghezza di circa 80 metri con una superficie di circa 29 mila metri quadrati, e una lunghezza di 350 metri, quindi dimensioni al top della categoria. L’altezza nel punto massimo sarà di circa 60 metri con una pendenza media del 20 per cento. La pista sarà servita da una seggiovia o bi o tri posto, uno skilift e un tapis rulant. L’area interessata si trova a Borgo San Martino a 5 km dall’uscita di Casale Monferrato ed è un crocevia interessante per attingere ai serbatoi di Milano, Torino e Genova.
A latere dello skidome sorgeranno strutture commerciali, ristoranti, centri noleggio di attrezzatura e abbigliamento. La capacità prevede la presenza di circa 250 sciatori ogni 2 ore e un ingresso con lo skipass potrebbe costare circa 18/20 euro.
Da notare che Snowplay godrà di tecnologie a minimo o nullo impatto ambientale che ne fanno un impianto altamente eco-compatibile e conservativo, in grado addirittura di contrubuire al conto energia nazionale con una potenza di 2.5 MWatt, che sarà ottenuta dala copertura pressochè totale del tunnel con pannelli fotovoltaici ad alta efficienza
Gli interventi di Marocco e di Noris hanno evidenziato l’eccezionalità dell’operazione a 360 gradi, quindi sia per lo sviluppo di nuovi adepti dello sci e suoi derivati sia per le agevolazioni degli sci club per allenamenti, eventi, competizioni e show.
Qualche piccolo pensiero va rivolto all’imminente iter burocratico tecnico politico. Il presidente della provincia sostiene comunque si tratti di dettagli che saranno rapidamente superati, perché il progetto non ha alcuno spigolo che minerebbe la realizzazione. Non resta dunque che attendere l’inizio dei lavori di costruzioni fissati tra circa 12 mesi. Il Millepiedi ha dunque iniziato ad allacciare gli scarponi!

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment