Notizie Turismo

Skipass addio, scarichi l’app e il tornello si apre!

Una  grande rivoluzione tecnologica sta per arrivare nelle aree sciistiche, prepariamoci a dire addio allo skipass, perché ora scarichi l’app e il tornello si apre!

Una vera e propria alternativa digitale al classico skipass. Aree sciistiche e i loro clienti richiedono da tempo nuove soluzioni nell’ambito della gestione degli skipass.

Ebbene il trendsetter tecnologico internazionale Axess ha sviluppato un nuovo tornello, che trasforma lo smartphone in skipass grazie al Bluetooth.

Così il nuovo AX500 Smart Gate NG BLE permette l’accesso agli impianti di risalita in assenza totale di contatto. La sperimentazione interna durante la stagione sciistica 2020-21.

L’utente acquista il suo skipass comodamente da casa o dall‘hotel tramite negozio online, caricandolo poi sull’apposita App.

Quando lo sciatore entra nel range di lettura del tornello, il cellulare si connette via Bluetooth, permettendo la verifica dello skipass caricatovi.

A verifica avvenuta, il gate si apre e dà il via libera per l’imbarco in maniera assolutamente “contactless“. Durante l’accesso, il cellulare rimane in tasca e i guanti al loro posto. Niente code alle casse, niente persone troppo vicine.  L’AX500 apre così le porte verso un futuro più comodo e sicuro.

Saranno sei le zone sciistiche con sistema Axess che collauderanno la nuova tecnologia. Per l’Italia è ancora una volta Dolomiti Superski a dimostrare la propria vena pionieristica. Installando alcuni nuovi gate AX500 nelle aree sciistiche di San Martino di Castrozza e Val di Fassa durante la stagione invernale 2020-21.

La sperimentazione sul campo si avvarrà di utenti scelti tra gli addetti ai lavori in loco, che potranno testare il sistema durante l’inverno, mentre il servizio non sarà ancora accessibile al pubblico.

L’essere aperti nei confronti di nuove tecnologie e l’innovazione è da sempre nel DNA di Dolomiti Superski. Ecco perché siamo presenti anche nella fase di test di questa nuova possibilità. Che a medio termine potrà diventare lo standard anche per noi, fornendo benefici e nuovi ambiti di utilizzo ai nostri clienti”. Sono le parole di Andy Varallo, Presidente di Dolomiti Superski.

“Il Bluetooth Low Energy (BLE) definisce una tecnologia radio che permette ad apparecchiature di connettersi tra di loro entro un certo raggio. In questo caso collega il cellulare con il tornello. I dati dello skipass sono salvati sullo smartphone e possono essere richiamati senza contatto”. Così spiega Oliver Suter, CSO e CdA di Axess Spa.

La App è stata sviluppata in modo tale da limitare il fabbisogno di energia, permettendo al cellulare di funzionare tutto il giorno anche con temperature basse.

Temperature estreme, alta precisione nella localizzazione del cellulare e una forte sollecitazione della batteria erano i punti critici nell’impiego di smartphones in questo ambito. Ora abbiamo la soluzione“, conferma Josef Fischer, a capo dello sviluppo del nuovo gate.

Il nuovo prodotto di Axess Spa rispecchia inoltre anche il pensiero di sostenibilità, al quale la società di Salisburgo da molto peso. Grazie all’utilizzo dello smartphone, non serviranno più supporti skipass di carta o di plastica. Così il nuovo tornello darà anche un contributo in senso ecologico.

“In tempi di Covid-19 e delle misure di sicurezza ad esso correlate, il nuovo dispositivo si rivela un prezioso strumento che permette alle aree sciistiche di garantire ai propri clienti un utilizzo degli impianti di risalita più sicuro possibile.

“Dato che l’acquisto skipass avviene online e l’accesso agli impianti è senza contatto, viene limitata la possibilità di contagio” aggiunge Claudia Kopetzky, Direttrice del Marketing Internazionale.

I nuovi tornelli saranno testati internamente in Austria, nel Dolomiti Superski per l’Italia, in Svezia, Francia, Andorra e in Svizzera. Al termine della prima prova sul campo durante l’inverno 2020-21, i nuovi gates verranno impiegati su larga scala in numerosi comprensori sciistici a livello mondiale.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.