Notizie

Stefano Maldifassi si candida alla presidenza Fisi

Stefano Maldifassi si candida alla presidenza Fisi.
«Una Federazione nuova, dinamica, autorevole e propositiva: è la FISI che ho in mente»
: con queste parole Stefano Maldifassi comunica la propria candidatura come Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali per il prossimo quadriennio 2022/2026.

Sarà lui a sfidare Alessandro Falez e Flavio Roda qualora l’attuale Presidente dovesse decidere in maniera definitiva di presentarsi dopo averci manifestato un mese fa l’intenzione a farlo.

Spesso ci è capitato di parlare delle attività di Stefano ma di certo non in queste vesti. Sicuramente come atleta di skeleton, o quando divenne responsabile della sezione tecnica-scientifica della Fisi. Nel 2014 partecipò come relatore a un importante congresso medico che organizzammo in Regione Lombardia, che coniugava lo sci alpino alla scienza medica. Nell’ultimo periodo l’azienda Energiapura si affidò a lui per definire alcuni progetti, come l’antitaglio o le mascherine Pure-Air. Il 24 maggio presentò a Milano la start up tecnologica HPM: preparazione, prevenzione, recupero…

Così si legge nel comunicato diramato nel tardo pomeriggio:

Ingegnere biomeccanico, 5 volte campione italiano di Skeleton, allenatore di 4° livello, Stefano Maldifassi ha tutte le carte in regola per ricoprire il ruolo di Presidente della FISI.

«Conosco il percorso sportivo in ogni suo aspetto: come atleta, come allenatore, come tecnico e come addetto ai lavori. Collaborando con realtà come la stessa FISI, il CONI, il Politecnico di Milano e il Milan Lab, ho approfondito tutti gli elementi che contraddistinguono la Federazione, di cui riconosco il ruolo fondamentale di protagonista di una formazione sociale continua.

Ho in mente una Federazione che venga gestita con passione, responsabilità e valori condivisi, una Federazione nuova per gli atleti, i tecnici, gli uomini e le donne che gravitano nell’orbita degli sport invernali, con particolare attenzione nei confronti dei Giovani. Aperta al cambiamento e ai nuovi linguaggi, che crei opportunità di dialogo e tuteli i soggetti che ogni giorno vivono gli sport invernali. Che garantisca la trasparenza della governance nel rispetto delle norme».

Un nuovo modello di Federazione, protagonista nel creare valore per il Paese. Con un programma che punta sull’innovazione mantenendo sempre costante l’identità della FISI, Stefano Maldifassi è pronto a lanciarsi in pista il prossimo 15 ottobre, data in cui si terranno le elezioni per il Presidente della FISI, in un percorso proiettato verso le Olimpiadi di Milano Cortina 2026.

Stefano Maldifassi, classe 1970, è ingegnere, atleta e allenatore.

Manager orientato ai risultati, dotato di spirito imprenditoriale e con alle spalle una lunga storia di successi professionali e sportivi, con successo identifica, crea e sviluppa progetti all’avanguardia e tecnicamente avanzati.

Nel corso della  carriera ha studiato e attuato importanti progetti di partnership fra CONI e Ferrari (progetto di ricerca e sviluppo della Preparazione Olimpica) e fra CONI, FISI e Politecnico di Milano (creazione dello Sports Technology Lab del Dipartimento di Meccanica). Si è occupato della costituzione del Centro Ricerche della Federazione Italiana Sport Invernali con staff dedicato al supporto di dieci discipline olimpiche invernali e ha collaborato all’istituzione del nuovo MilanLab di A.C. Milan, di cui è stato responsabile scientifico.

Ha co-fondato HPM S.r.l., progetto pilota per la realizzazione di un concept che racchiude l’essenza della valutazione e dell’allenamento dell’atleta.

È attualmente collaboratore tecnico, responsabile scientifico e consulente tecnico di alcune tra le più importanti realtà sportive italiane.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment