Notizie

Stephanie Brunner si ritrova per la quarta volta vicino all’inferno: il crociato si è rotto ancora?

Stephanie Brunner si ritrova per la quarta volta all’inferno: il crociato si è rotto ancora!
L’austriaca Stephanie Brunner, nel corso di un allenamento in gigante in Val Senales, sulla pista Leo Gurschler, si è ancora una volta infortunata. La diagnosi è a dir poco struggente: pericolo di rottura del legamento crociato. Sarebbe la quarta volta che le succede in tre stagioni, visto che questa non la potrà nemmeno iniziare, il record dei record.

La prima volta nel 2018, in aprile poi ancora nel 2019 durante un allenamento a Pozza di Fassa a gennaio. Quando sembrava essere tornata al vertice del gigante ecco che in estate, sette mesi dopo, a Ushuaia il ginocchio sinistro cede per la terza volta.

In tarda serata è arrivato il responso degli esami clinici e sembrerebbero non esserci lesioni gravi, ma tutto è d tenere sotto controllo.

L’anno scorso era riuscita a centrare due top ten con i noni posti a Lech nel parallelo e nel gigante di Courchevel a dicembre. Poi sempre a lottare come una vera guerriera nel tentativo di riprende la piena fiducia.

Oggi arriva quest’altro macigno e anche se ha solo 28 anni sarà davvero dura questa volta stringere i denti e rimettersi sotto per tornare in pista. A tutto c’è un limite! La ricordiamo ai Mondiali Junior del 2012 in Abruzzo quando conquistò l’oro in slalom in maniera così netta da essere additata come la Shild di domani! Eccola in questa foto assieme ad Albertone proprio in quel felice giorno. Tre anni dopo arriverà l’argento in gigante.

Purtroppo la sfortuna le ha impedito di vincere e nel suo palmares conta solamente il terzo posto nel GS di Killington del 2018 e l’argento olimpico nel team Eventi di PyeongChang. Avrebbero potuti essere tanti i trionfi, ma…

Giusto ieri, sul suo profilo instagram aveva postato una sua immagine con la nuova tuta da gara e una frase: “La nuova stagione è alle porte…

@instagram, stephi94brunner

 

Stephanie Brunner si ritrova Stephanie Brunner si ritrova

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment