Notizie

Tarvisio ha ospitato i Campionati italiani FISDIR

Si sono conclusi i Campionati Italiani FISDIR (federazione Italiana sport disabilità intellettiva e relazionale) giunti all’ottava edizioni, disputati sulle nevi di Tarvisio, teatro tra pochi giorni dei Mondiali disabili. Con le ultime gare di slalom (per lo sci alpino) e le staffette dello sci nordico, oggi, è giunto al temrone il programma intitolato “Memorial Adriana Visintini”

Una due giorni che ha sancito le grandi capacità organizzative, in ambito degli sport legati alla disabilità, dello dello Sci Club Due di Ronchi dei Legionari-Monfalcone, come ribadito dal referente dello sci nordico FISDIR Alberto Stella e da quello dello sci alpino nonché direttore tecnico della federazione internazionale INAS (international federation of intellectual disabilita sport), il carnico Riccardo De Infanti. Per quest’ultimo la soddisfazione é doppia. Ero alquanto curioso di capire se Tarvisio e la mia regione, il Friuli Venezia Giulia, era pronta ad ospitare questo evento ed ora, che abbiamo terminato il programma con la festa finale dedicata ai ragazzi, posso affermare che tutto é filato liscio: le piste, il trasporto, la logistica, il catering, la comunicazione, la sicurezza, l’accomodation e l’accoglienza, messe in atto dal comitato esecutivo, presieduto da Alessandro Pandolfo e dallo Sci Club Due, hanno funzionato ottimamente. E’ stato un ottimo biglietto da visita per ulteriori importanti eventi legati allo sport per disabili che si potrebbero proporre, nei prossimi anni, in regione, ha affermato De Infanti durante le premiazioni finali.

La sinergia e collaborazione con PromoturismoFVG, la Regione Friuli Venezia Giulia, Tarvisio, la Protezione civile regionale, l’AMSI regionale, gli enti locali ed i volontari hanno reso possibile la piena riuscita di questi campionati italiani di sci FISDIR. Agli enti citati vanno aggiunti i vari sponsors e partners che ci hanno supportato nell’organizzazione di tale evento. Così si é espresso il presidente dello Sci Club Due, Adriano Orsi.

Oltre all’aspetto puramente agonistico (molto sentito dai partecipanti), ha trionfato lo spirito di amicizia e rispetto in un clima di grande felicità, passione ed emozione, a dimostrazione che lo sport é un ottimo strumento di integrazione.
CLICCA QUI PER I RISULTATI

 

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment