Notizie

Tommaso Saccardi, il sogno della Coppa del Mondo è arrivato!

Tommaso Saccardi, il sogno della Coppa del Mondo è arrivato!
Nel settembre 2019 avevamo chiesto a Tommaso Saccardi, dove si vedeva tra cinque anni. Rispose così: Spero in Coppa del Mondo”. Beh, diciamo che la risposta è tecnicamente esatta, ma in quel periodo, appena entrato nella squadra degli Osservati, probabilmente mai avrebbe creduto di potersi presentare al cancelletto di partenza della 3Tre a Madonna di Campiglio il 22 dicembre 2021!

Tommy, emiliano della provincia di Parma, ancora ventenne, Gruppo Sportivo Carabinieri, è entrato nel giro Azzurro provenendo dallo Sci Club Schia Monte Caio, società degli Appennini parmensi. Il salto di qualità, nella categoria giovani glielo ha fatto fare Samuele Sentieri, che ancora oggi è allenatore del Comitato Emiliano.

Dal punto di vista atletico si è sempre affidato a papà Andrea. Ha una palestra e uno studio di fisioterapia. Ovviamente è seguito dai tecnici della squadra e prima ancora, quando era in Comitato, al preparatore Franco Bigazzi, ma sai, quando hai un professionista a casa…

Samu, ti aspettavi questa scelta?
Se guardiamo le carte non è il primo della lista, ma sono d’accordo con la scelta fatta. Tommy ha l’istinto killer, non tira mai i remi in barca e rischia sempre l’impossibile. Ha un motore che fa paura e fisicamente è, come si dice in gergo, un animale!

Tecnicamente?
Ha un taglio sulla neve velocissimo. Questo è un bene ma a volte è anche l’aspetto che lo frega, perché non sempre riesce a star dietro a questo suo atteggiamento. Per questo motivo non ha una grande continuità. Però poi è anche molto forte di testa. Si tira fuori subito dalle batoste. Diciamo che è sempre full gas, se gira giusto arriva davanti.

Come lo vedi sulla 3Tre?
Se, come è prevedibile, il Canalone Miramonti si presenterà con un manto nevoso molto duro, lo vedo bene, a portata di qualifica. I numeri ce l’ha per questa situazione e credo che la sua convocazione sia frutto di questa lettura. Diciamo che è lo slalom giusto per lui.

Ti capita ancora tra le mani?
Ah, ma sai che quando c’è bisogno noi emiliani siamo sempre molto compatti e disponibili. A fine stagione scorsa si è unito al Comitato per qualche giorno. Ad esempio, a Sestola assieme al Razzo, ma poi è andato con la Squadra. Però quando viene è sempre molto gentile e legatissimo ai ragazzi del comitato. È un ragazzo molto intelligente e ha una bella testa. Tommaso Saccardi il sogno

E poi è nato nello Schia Monte Caio, lo stesso sci club di Fattori, non so se mi spiego!

Tommaso si ritroverà assieme a Giuliano Razzoli che da oggi ha 18 anni più di lui. Conoscendo il Razzo se lo terrà sotto l’ala e certamente due cosine gliele dirà! E questo per Tommy è un vantaggio enorme!

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.