Notizie

Un angolo di Paradiso in Val Pusteria. Un sospiro…

Quel che sarà, sarò, nel frattempo portiamoci avanti con il Gourmet e Boutique Hotel Tanzer questo angolo di paradiso in Val Pusteria.

Una location ideale per l’ambientazione dei libri delle fiabe… Neve soffice, prati innevati e le cime delle Dolomiti come sfondo. Cosa pretendere di più. Scegliamo questa immagine per trovare un tiepido sorriso, in un periodo dove non si fa altro che leggere notizie tristi.

Questo non significa abbassare la guardia, tutt’altro, ma ogni tanto ci vuole anche un sospiro…

Questa proposta si adatta qualora si dovrà ancora attendere per poter sciare. Ma sarà consentito muoversi in punta di piedi per raggiungere destinazioni di vacanza nel periodo natalizio.

Il Gourmet e Boutique Hotel Tanzer è un buen retiro, allo stesso tempo rifugio di benessere e punto di partenza per gite nella natura. Issengo, vicino a Falzes, è un posto isolato, unico e magico, dove passare il Natale e poter sciare nei posti più belli delle Dolomiti.

Small is beautiful” suggeriscono i proprietari del Gourmet e Boutique Hotel Tanzer che, con sole 19 tra camere e suites, si contraddistingue per l’ospitalità e la raffinata e premiata cucina proposta dallo chef Hannes Baumgartner.

Nei pressi del Tanzer si possono fare tante attività outdoor, in mezzo alla natura e distanziati. Escursioni, sci di fondo o tour di sci alpinismo, per poi, a fine giornata, farsi coccolare prima nella sala relax dal fuoco del caminetto e poi, a tavola, dai piatti raffinati e gustosi.

Come ogni anno sarà preparato un bellissimo albero di Natale e il 24 ci sarà una cena speciale e tradizionale, accompagnata da letture di testi antichi e dal suono dell’arpa.

Conclusa la cena ecco il krambamboli,  una specialità, un particolare succo di mela brulè, e i biscotti di Christl (la padrona di casa).

Inoltre, sarà predisposto un Presepe, di grandezza naturale, molto bello, nel giardino dell’hotel, proprio dietro il campanile di San Nicolò.

Qui la proposta

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.