Notizie

Wendy Holdener si rompe lo scafoide di entrambe le mani

Wendy Holdener si rompe lo scafoide di entrambe le mani.
Brutte notizie da “casa” Wendy Holdener, ieri è caduta in allenamento procurandosi la frattura dello scafoide di entrambe le mani! Un infortunio capitato cadendo da un attrezzo in palestra. La dinamica della caduta ha fatto sì che Wendy appoggiasse malamente il peso su entrambe le mani.

I soccorsi sono intervenuti immediatamente e Wendy è stata portata al Klinik Hirslanden per gli esami radiologici.  Il verdetto è stato inequivocabile!  Fortunatamente, è escluso un intervento chirurgico.

I tempi per rivederla sulla neve dovrebbero contenersi in 30 giorni circa, ma non certo per calarsi già nelle gare di Coppa del Mondo. Tutto sarà comunque rimandato e affidato ai controlli radiologici che la campionessa del mondo effettuerà durante il percorso riabilitativo. La speranza di  essere in partenza agli slalom di Levi rimane comunque aperta.

Con la tecnica di oggi usata in slalom gli scafoidi devono guarire assolutamente alla perfezione perché il polso è esposto a sforzi non da poco”. Questa la considerazione di Walter O. Frey, nedico della Swiss Ski. Wendy Holdener si rompe

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.