Sciare
1 dicembre 2019

14,00

Con la quantità di neve che è caduta non potevamo che dedicare la copertina del primo numero di dicembre alla neve fresca! Una stagione davvero incredibile ancor prima di cominciare. Ma la Coppa del Mondo inizia invece, ad entrare nel vivo. Dopo gli slalom di Levi e le prime gare americane, già si intuisce quali sono i nomi dei protagonisti. Questi gli argomenti principali

Agonismo

– Dalla nostra inviata Maria Rosa Quario, tutto sui primi due slalom della stagione vinti da Mikaela Shiffrin e Henrik Kristoffersen non senza emozioni.

– Massimiliano Blardone fa il punti tecnico sullo slalom maschile sottolineando le differenze (notevoli) di tecnica tra Kristoffersen e Noel

– Zeno Colò la prossima estate avrebbe compito 100 anni. Ci saranno celebrazioni in tutto il Mondo cui Sciare sarà Media partner. Ve lo racconta Rolando Galli, toscanaccio dell’Abetone!

Attrezzatura

– Dopo l’abbuffata di modelli da gara è giunto il momento di parlare degli sci e relativi scarponi, da pista, per sciatori di buon livello. Naturalmente con il commento dei nostri collaudatori. Il tutto accompagnato da una nutrita vetrina di accessori.

– Fischer descrive le attività dei “Racing Center”, mentre Dynafit presenta la nuova gamma per lo scialpinismo

Tecnica

– L’ex atleta nonché Istruttore Nazionale Giulia Gianesini spiega come realizzare “Le pieghe estreme”

– Gianluca Grigoletto, docente di Sciare Campus affronta, invece, il gesto della preparazione all’appoggio del bastoncino

Turismo

– The Wall, il muro: seconda puntata alla ricerca delle piste più ripide delle Alpi.

– Aprica: le novità della stagione

– Les 2 Alpes: gli italiani la conosco per lo sci estivo, meno in versione invernale. Ci pensiamo noi con una descrizione generale della stazione francese

Circo Giovani

– Andrea Maddii, giovane talento, speranza dello sci toscano

– Nella rubrica “Senza Scarponi” il professor Walter Stacco affronta un argomento molto importante: il talento, che cos’è e come identificarlo

Circo Master

– Enrico Ravaschio racconta la storia e l’evoluzione della Coppia Italia Master

– Old Stars: il celebre circuito “del mercoledì” degli over 50, si amplia inserendo le categorie anche dei più giovani

Attualità

Maestri di sci: le rubriche di Amsi, Colnaz e Coscuma; gli eventi sulla neve di inizio stagione; Fisip e il mago skiman; E poi ancora spazio all’Anef (impiantisti), alla traumatologia, fisioterapia, psicologia, alla sicurezza e allo sci di un tempo con “Sciatori d’Epoca” e un amarcord di una coppia svedese speciale!

SPESE SPEDIZIONE INCLUSE NEL PREZZO – VENDITA PER SPEDIZIONE SOLO IN ITALIA

20 disponibili

COD: EDI_C_SCI_726 Categoria: Tag:

Descrizione

La redazione di Sciare magazine inizia a vivere il 1° dicembre del 1966, quando Massimo Di Marco esce con il primo numero della testata.

Nel 2002 il Direttore Massimo cede la direzione al figlio Marco Di Marco (marco@sciaremag.it) che continua a condurre la testata quindicinale, oltre che gestire il sito www.sciaremag.it e la parte “Social”.

Geremia Vannetti (geremia@sciaremag.it) è il capo redattore e oltre alla “cucina” di redazione, segue in particolare modo il settore dell’attrezzatura e cura l’annuario Guida Tecnica all’Acquisto.

L’agonismo è gestito da Maria Rosa Quario (ninna@sciaremag.it), in arte Ninna, protagonista dela Valanga Rosa tra il ’79 e l ’86 come slalomista. Madre di Federica Brignone, una delle nostre numero uno della squadra Azzurra, dirige anche le prove degli sci Junior.

La direzione tecnica è affidata a Giovanni Migliardi (migliardi@sciaremag.it) che è anche il responsabile del programma prove materiali. Giovanni è il Rettore di Sciare Campus – l’università della Tecnica

Andrea Ronchi (andrea@sciaremag.it), gestisce il settore del turismo e di tutto ciò che ruota attorno a uno degli argomenti principali della testata.

A Roberta Vitale (roberta@sciaremag.it) invece la responsabilità di raccontare il settore della moda.

La redazione si completa poi con numerosi collaboratori esterni, come Enrico Ravaschio, padre-padrone, del mondo Master, Valerio Malfatto (Tecnica), Gianandrea Lecco (Freeski), Franco Gionco (Sci alpinismo).

Segue una schiera di sciatori appassionati, ma professionisti in alcuni settori di cui firmano apposite rubriche: Lucia Bocchi (Psicologia), Luigi Borgo (letterato), Giulio Pojaghi Bettoni (Legge), Fabio Verdoni (Traumatologia), Federico Stelè (Sicurezza), Antonio Frattarelli (Economia), Dino Palmi (skiman), Adriano Castiglioni (scienza).