Sciare
1 Dicembre 2021

11,00

Quarto numero della stagione siglato 1 dicembre. L’entrata in vigore del nuovo decreto covid e l’introduzione del super green pass ha creato un po’ di confusione nello sci poiché mancano le linee guida che a oggi non sono state ancora indicate. Riguardano soprattutto il protocollo accettato sia dalla conferenza Stato Regioni che dal CTS centrale, ma manca la firma dell’ordinanza del Ministro della salute. Attendiamo…

Nel frattempo, in Canada e negli States è ripresa la Coppa del Mondo, dopo il doppio slalom femminile in Finlandia. Ecco, dunque, il report, gli approfondimenti e le immagini di Levi, Lake Louise e Killington. Quest’ultimi due appuntamenti, per la verità, mozzati dalle cattive condizioni del tempo.

Nelle pagine di inizio rivista, spazio alle consuete rubriche tecniche, con gli interventi dei maestri di sci con Amsi e Colnaz, quindi degli sport invernali paralimpici (Fisip), dello psicologo dello sport Matteo Vagli, del traumatologo Fabio Verdoni e degli amici dell’Esercito con lo spazio Meteomont.

Focus on sull’assicurazione RC proposta dalla Fisi che a Skipass ha rivelato nuovi vantaggi compresi nel tesseramento, studiati soprattutto per i non agonisti.

Il nostro esperto di attrezzatura Geremia Vannetti vi porta nel mondo dell’attrezzatura di sci e scarponi da pista. I nostri test anche degli scarponi di questa categoria, sena dimenticare gli accessori: caschi, maschere, protezioni.

Interessante servizio dedicato al sistema di riciclo degli scarponi individuato da Tecnica. E la Head spiega come funziona il programma “Young Rebels”.

La tecnica di Sciare Campus affronta l’argomento dell’immaginazione. A firma di Gianluca Grigoletto Non è fantasia, ma solo un espediente per comprendere meglio anche a livello mentale, le varie fasi della curva.

Nel settore turismo vi presentiamo le 8 Legendary della Valgardena, ovvero altrettante piste legate a storie di Grande Sci. In pratica se ci si trova da quelle parti sono imperdibili! Poi vi portiamo all’Aprica dove debutta la pista illuminata più lunga d’Europa. Quindi ancora nel Dolomiti Superski con il sistema automatico per validare il green pass e a Cervinia, Livigno e nel comprensorio 3Zinnen.

Energiapura Series: ecco le cinque gare che interessano il programma del nuovo format dedicato ai KIDS. Poi le iniziative delle Alpi Centrali che ortano lo sci nelle scuole e tante altre news legato allo sci giovanile.

Il “nostro” preparatore atletico Walter Stacco, ci porta con grande anticipo alle Olimpiadi, mentre Enrico Ravaschio, Assessore ai Master, racconta le prime “battute” della Fis Master Cup spiegata nei suoi regolamenti da Rolando Galli. E poi, un po’ di storia dell’Autodrive Ski Cup giunta alla sua ventesima stagione.

COD: EDI_C_SCI_746 Categoria: Tag:

Descrizione

La redazione di Sciare magazine inizia a vivere il 1° dicembre del 1966, quando Massimo Di Marco esce con il primo numero della testata.

Nel 2002 il Direttore Massimo cede la direzione al figlio Marco Di Marco (marco@sciaremag.it) che continua a condurre la testata quindicinale, oltre che gestire il sito www.sciaremag.it e la parte “Social”.

Geremia Vannetti (geremia@sciaremag.it) è il capo redattore e oltre alla “cucina” di redazione, segue in particolare modo il settore dell’attrezzatura, della moda e cura l’annuario Guida Tecnica all’Acquisto.

L’agonismo è gestito da Maria Rosa Quario (ninna@sciaremag.it), in arte Ninna, protagonista della Valanga Rosa tra il ’79 e l ’86 come slalomista. Madre di Federica Brignone, una delle nostre numero uno della squadra Azzurra, dirige anche le prove degli sci Junior. Intervengono anche Max Blardone e Denise Karbon

La direzione tecnica è affidata a Giovanni Migliardi (migliardi@sciaremag.it) che è anche il responsabile del programma prove materiali. Giovanni è il Rettore di Sciare Campus – l’università della Tecnica

Andrea Ronchi (andrea@sciaremag.it), gestisce il settore del turismo e di tutto ciò che ruota attorno a uno degli argomenti principali della testata.

La redazione si completa poi con numerosi collaboratori esterni, come Enrico Ravaschio, padre-padrone, del mondo Master, Gianluca Grigoletto (Tecnica), Gianandrea Lecco (Freeski), Franco Gionco (Sci alpinismo), Giovanni Bruno (attualità e costume).

Segue una schiera di sciatori appassionati, ma professionisti in alcuni settori di cui firmano apposite rubriche: Walter Stacco (Preparazione atletica), Matteo Vagli (Psicologia), Luigi Borgo (letterato), Giulio Pojaghi Bettoni e Francesco Persio (Legge), Fabio Verdoni (Traumatologia), Dino Palmi (skiman), Adriano Castiglioni (scienza). Esercito italiano (Nivologia), Alberto Dolfin (Fisip), Giovanni Milazzo (Amsi), Massimiliano Alpe (Colnaz), Daniela Arsie (Senior)