Sciare
15 gennaio 2020

14,00

Lo sci è lo sport più bello del mondo, lo sappiamo bene, ma a volte sa essere anche molto crudele. E purtroppo ciò che è capitato a Dominik Paris ne è la testimonianza più evidente. Domme che era in corsa per la conquista della Sfera di Cristallo e che noi, qualche giorno prima che si facesse male, abbiamo messo in copertina assieme a Pinturault, Kristoffersen e a Kilde, purtroppo ha finito la stagione alla vigilia di Kitzbühel. È lo sci, imprevedibile ma forse emozionante anche per questo.

AGONISMO

Il numero racconta l’agonismo dalle gare di Bormio, con la doppietta di Paris fino a Wengen e da Lienz fino a Sestriere con il trionfo delle nostre ragazze. Quindi focus anche sul primo podio in carriera di Alex Vinatzer, la quasi vittoria di Nicol Delago e le imprese di Brignone e Bassino.

ATTREZZATURA

I nostri super skitest dedicati al mondo delle donne Quindi le nostre impressioni sui modelli da race carve e allmounatin con l’immancabile presenza anche degli accessori di riferimento. Poi alcune novità di Fischer, Head e Dainese

TECNICA

Sciare Campus si occupa del busto con “direzione, intenzione e movimento”. Poi ’Istruttore nazionale Barbara Milani, naturalmente Team Sciare – affronta l’argomento della testa

TURISMO

Sciare si occupa delle famiglie indicando le migliori destinazioni per la settimana bianca.  Poi vi portiano a San Martino di Castrozza, nel comprensorio 3 Zinner e nella “cupola” sul Presena al cui intenro, dinnanzi a 300 posti a sedere, musicisti professionisti suonano con strumenti di ghiaccio!

CIRCO GIOVANI E MASTER

Tutto sul Trofeo Memorial Fosson e l’immancabile appuntamento di “Senza Scarponi”, rubrica dedicata all’allenamento dei ragazzi tenuta dal mitico Professor Walter Stacco.

Per le gare Over 30 il resoconto della stagione ella Coppa Italia Master, dei seniores di Autodrive Ski Cup e poi le ultimissime su Night Star Master.

COD: EDI_C_SCI_729 Categoria: Tag:

Descrizione

La redazione di Sciare magazine inizia a vivere il 1° dicembre del 1966, quando Massimo Di Marco esce con il primo numero della testata.

Nel 2002 il Direttore Massimo cede la direzione al figlio Marco Di Marco (marco@sciaremag.it) che continua a condurre la testata quindicinale, oltre che gestire il sito www.sciaremag.it e la parte “Social”.

Geremia Vannetti (geremia@sciaremag.it) è il capo redattore e oltre alla “cucina” di redazione, segue in particolare modo il settore dell’attrezzatura e cura l’annuario Guida Tecnica all’Acquisto.

L’agonismo è gestito da Maria Rosa Quario (ninna@sciaremag.it), in arte Ninna, protagonista della Valanga Rosa tra il ’79 e l ’86 come slalomista. Madre di Federica Brignone, una delle nostre numero uno della squadra Azzurra, dirige anche le prove degli sci Junior.

La direzione tecnica è affidata a Giovanni Migliardi (migliardi@sciaremag.it) che è anche il responsabile del programma prove materiali. Giovanni è il Rettore di Sciare Campus – l’università della Tecnica

Andrea Ronchi (andrea@sciaremag.it), gestisce il settore del turismo e di tutto ciò che ruota attorno a uno degli argomenti principali della testata.

A Roberta Vitale (roberta@sciaremag.it) invece la responsabilità di raccontare il settore della moda.

La redazione si completa poi con numerosi collaboratori esterni, come Enrico Ravaschio, padre-padrone, del mondo Master, Valerio Malfatto (Tecnica), Gianandrea Lecco (Freeski), Franco Gionco (Sci alpinismo).

Segue una schiera di sciatori appassionati, ma professionisti in alcuni settori di cui firmano apposite rubriche: Lucia Bocchi (Psicologia), Luigi Borgo (letterato), Giulio Pojaghi Bettoni (Legge), Fabio Verdoni (Traumatologia), Federico Stelè (Sicurezza), Antonio Frattarelli (Economia), Dino Palmi (skiman), Adriano Castiglioni (scienza).