Turismo

A Valtournenche la panchina (big bench) posta alla quota più elavata al mondo

A Valtournenche la panchina (big bench) posta alla quota più elavata al mondo.
Sulla Punta Motta di Pleté, a 2.860 metri di quota, da sabato 14 agosto 2021, è operativa la 168esima big bench al mondo.

L’iniziativa rientra nel Big bench community project,  nato dalla grande panchina ideata dal designer americano  Chris Bangle per sostenere le comunità locali, il turismo e le eccellenze artigiane dei paesi in cui si trovano queste installazioni fuori scala.

La grande panchina blu installata a Valtournenche non ha solamente l’unicità di essere quella posta alla quota più elevata, al mondo ma anche di essere quella che richiede impegno per essere conquistata.

«Per arrivare alla nostra big bench – spiega Giuseppe Fournier, il consigliere del Comune di Valtournenche che ha seguito il progetto – bisogna prevedere una passeggiata di un paio d’ore».

Tuttavia ne vale la pena. La grande panchina è collocata su un pianoro delle dimensioni di un campo da calcio. Motta, in francoprovenzale, significa “sommità mozzata”) dal quale si gode di uno spettacolare panorama a 360° sulla Valtournenche, sulle Grandes Murailles e sul Cervino.

I passaporti BBCP sono in vendita al costo di 7 € negli uffici turistici di Valtournenche e Breuil-Cervinia. È possibile ricevere il timbro cche ne certifica la visita.

Più itinerari, alcuni adatti anche ai bambini, permettono di raggiungere la panchina.

n. 21 – Arrivo telecabina Valtournenche/Motta – tempistica: 2h00min difficolta E
n. 19 – Perreres/Motta – tempistica 3h35min difficolta EE
n. 17 – Breuil/Motta – tempistica 3h00min difficolta EE.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.