Con Gallo Rosso l'inverno è lento
Turismo

Nei masi Gallo Rosso l’inverno è lento

Si chiama Slow Winter, con Gallo Rosso l’inverno è lento.

La neve, infatti, è la grande attrattiva della montagna in inverno perché consente agli appassionati di inforcare gli sci, ma anche di ammirare il magico contesto che crea vestendo il paesaggio con il suo candore. Per quanti prediligono  l’aspetto più tranquillo, romantico e contemplativo, l’ideale è una vacanza in un maso Gallo Rosso. Vivere alcuni giorni immersi nella natura e nel silenzio, circondati da un soffice manto bianco, in appartamenti caldi e confortevoli, arredati con mobili di profumato legno e dedicarsi a ciò che si preferisce fare.

Oziare, leggere un bel libro sorseggiando una calda tisana fatta dal contadino, fare una passeggiata con le ciaspole subito fuori dal maso respirando l’aria frizzante dell’inverno. Oppore una bella gita su una slitta trainata da cavalli, molto romantica per una coppia e molto divertente e avventurosa per una famiglia, cimentarsi nello sci di fondo grazie alla pista a pochi metri dal maso, o anche nel pattinaggio sul ghiaccio sul laghetto in prossimità della casa.

Il concetto di vacanza invernale che Gallo Rosso propone è lo Slow Winter, ossia una vacanza rigenerante attraverso la riappropriazione dei propri ritmi. Il tutto godendo della bellezza della natura, dei paesaggi innevati che trasmettono quiete e consentono di liberare la mente da preoccupazioni e pianificazioni e della cordiale accoglienza della famiglia contadina che fa sentire l’ospite come uno di famiglia.

Con Gallo Rosso l’inverno è lento

Nello Slow Winter rientra anche la ricca colazione preparata dalla contadina al mattino, da consumare o all’interno del proprio appartamento, oppure nella stube comune, fatta con i prodotti del maso, sani, freschi e genuini. Mangiare il primo pasto del mattino senza pensare di rispettare orari e outfit, riempirsi la pancia di prodotti golosi come torte fatte in casa, salumi, pane fresco, yogurt, marmellate, latte appena munto, succhi di frutta, rappresenta un altro modo per rilassarsi e apprezzare il “qui e ora”.

I contadini nel periodo invernale sono liberi dal lavoro nei campi, per cui hanno più tempo da dedicare all’offerta di attività ai propri ospiti. Spesso è possibile seguire un corso di cucina con la padrona di casa, oppure imparare a intagliare il legno o fare una bella escursione in posti sconosciuti al turismo di massa. Anche i bambini possono aiutare in cucina o nella stalla dando da mangiare agli animali. Si può dare libero sfogo alla creatività facendo lavori manuali con materiali naturali del maso come il fieno, il legno, la lana e altro.

Momenti di vera pace si compiono anche di sera, dopo una bella giornata trascorsa all’aperto. È un vero piacere rincasare nell’appartamento caldo e accogliente e trascorrere la serata in compagnia davanti al camino.

Per vedere i masi che aderiscono all’iniziativa www.gallorosso.it

Tags

About the author

Andrea Ronchi

Andrea Ronchi

Andrea Ronchi è milanese di nascita e di cuore, rigorosamente a strisce rossonere. Ama lo sport in generale e da ragazzo si è cimentato in diverse discipline. Discreto tennista e giocatore di pallone, è rimasto folgorato dalle palline con le fossette in tarda età, o meglio, troppo tardi per ambire a farne una carriera ma sufficientemente presto per poter provare il brivido e la tensione dell’handicap a una cifra. La passione lo ha portato a fare del golf un lavoro e oggi, oltre a essere nel corpo di redazione della rivista Golf & Turismo, è prima firma di Quotidiano Sportivo e ospite fisso nella trasmissione televisiva Buca 9. Quando la neve copre i fairway prende gli sci, sua altra grande passione, e gira per le Alpi “costretto” dal suo ruolo di responsabile del turismo per la Rivista Sciare. È un duro lavoro, ma qualcuno le deve pur fare...