Cortina: quante novità a Col Druscié!

Di Marco Di Marco

Le nuove pista A e B , il Masi Wine Bar Al Druscié, il collegamento con il ristorante Col Druscié, e…

I Mondiali di Cortina 2021 si avvicinano e la stazione, comprensorio sciistico compreso, inizia a palsmarsi. In quota ci sono diverse novità che interessano il Col Druscié, a cominciare dalle piste. Più in dettaglio la pista A, una delle più tecniche delle Dolomiti, è stata completamente rivista e allargata a 100 m, idonea per le gare di slalom di Cortina 2021. La pista B, meno impegnativa, è stata invece allargata a 40 m ed ha un nuovo tracciato idoneo anche agli allenamenti degli sciatori prima delle gare. Rinnovati anche gli impianti di innevamento.

Insieme a questi due fiori all’occhiello gli sciatori di questo comprensorio hanno a loro disposizione un’incredibile varietà di piste: da quella più lunga di Cortina con un dislivello sciabile di 1.600m alla pista Stries, una panoramica blu che dalla montagna permette di raggiungere Cortina sci ai piedi, per non parlare poi della pista Forcella Rossa, una nera su cui si mettono alla prova molti appassionati in una sfida oramai decennale su chi riesce a percorrerla più volte in un giorno.
GraAppena ci sarà neve a sufficienza non si potrà ignorare la zona Ra Valles il luogo ideale per il freeride.
E’ pronto ad aprire anche  il Masi Wine Bar Al Druscié, unnuovo wine bar sulle piste da sci di Cortina che arricchisce l’offerta della Perla delle Dolomiti, una tappa imprescindibile degli itinerari del gusto. L’apertura ufficiale scatterà il 20 dicembre. La regia ai fornelli è affidata a Herbert Huber e a Luca Sudiro che, da tempo alla guida dell’area food di Tofana srl, portano avanti la missione di deliziare il palato dei più esigenti.


Poi c’è il Ristorante Col Druscié: una terrazza panoramica sulle Dolomiti con l’arte della cucina, noto punto di ritrovo tra le cime innevate, tra gli sciatori ma non solo. Una rampa di scale lo collega al nuovo wine bar consentendo, quindi, agli ospiti di scegliere e di combinare al meglio sensazioni di alto livello tra le due strutture perfettamente inserite nell’incontaminato panorama naturale delle Tofane, nel massimo rispetto dell’ambiente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 04 dicembre 2018
Tags
Ultimi articoli