Turismo

Il piano sicurezza dell’Alta Badia per la stagione invernale

Il caldo estivo se ne sta andando ed è già tempo di pensare alla neve, così ecco il piano sicurezza dell’Alta Badia studiato per la stagione invernale 2020/21.

Garantire la sicurezza durante la vacanza invernale, attraverso tutta la filiera di servizi, è in questo comprensorio una priorità assoluta.

Il distanziamento sociale sulle piste dell’Alta Badia è più semplice, poiché il comprensorio sciistico offre un’ampia superficie sciabile in ettari, in rapporto al numero di sciatori trasportati con gli impianti di risalita.

Gli sciatori che scelgono l’Alta Badia potranno sciare su 130 km di piste larghe e perfettamente preparate, con collegamento sci ai piedi ad altri 500 km di piste attorno al Gruppo del Sella.

Inoltre, il comprensorio sciistico vanta un elevato numero di impianti di risalita, brevi e veloci, dislocati su tutta la vallata. Ben 41 di questi sono seggiovie e sciovie e dunque permettono il trasporto stando all’aria aperta.

Gli impianti di risalita coperti, invece, andranno in funzione con la capienza definita dalla normativa vigente – rigorosamente con la copertura di naso e bocca obbligatoria – alla massima velocità possibile.

In questo modo si diminuisce il tempo che lo sciatore trascorre in un ambiente chiuso. Grazie ad impianti moderni e all’avanguardia con un’elevata portata oraria, viene diminuito notevolmente il rischio di code che  potrebbero formarsi alle stazioni a valle.

Sono inoltre ben 21 i punti di accesso totali alle piste, che permettono così un’ottima distribuzione delle persone presso gli impianti principali e fra i cinque paesi dell’Alta Badia, collegati sci ai piedi.

Inoltre, la maggior parte delle strutture ricettive della valle sono dislocate nei pressi degli impianti di risalita. Favorendo in questo modo l’accesso alle piste, evitando anche i rischi di assembramento presso le fermate degli skibus.

La posizione strategica sulla Sellaronda dà la possibilità agli sciatori di lasciare le auto presso la struttura dove alloggiano, partendo dai molteplici punti di accesso al comprensorio sciistico.

APERTURA E SKIPASS
La stagione avrà inizio ufficialmente il 5 dicembre. Gli appassionati avranno la possibilità di acquistare lo skipass comodamente da casa propria sul sito di Dolomiti Superski. Oppure sull’omonima APP, registrandosi su MyDolomiti.

Questo servizio verrà ulteriormente potenziato, in modo da diventare ancora più attraente e utilizzabile da un maggior numero di persone.

Una volta effettuato l’acquisto (possono essere acquistati tutti i tipi di skipass, tranne i gratuiti), il turista ottiene un voucher, con il quale, arrivato in Alta Badia, può recarsi presso i Pick-up box automatici ed attivi 24h su 24. Sono posizionati nei pressi dell’ufficio skipass di ogni paese.

In questo modo si evitano potenziali code e si ha la possibilità di ritirare la propria tessera a qualsiasi ora ed evitando ogni tipo contatto.

I RIFUGI E LE STRUTTURE RICETTIVE
L’Alta Badia propone un elevato numero di rifugi sulle piste, tutti a conduzione familiare, con servizio al tavolo e ampie terrazze al sole.

Questo favorisce il mantenimento del dovuto ordine negli ambienti comuni, garantendo la possibilità di farsi viziare dal punto di vista culinario, in tutta sicurezza.

Le strutture ricettive dell’Alta Badia sono per la maggior parte a conduzione familiare. Si tratta di strutture di piccola e media grandezza, che godono di una maggiore facilità nel monitorare costantemente la situazione.  E soprattutto il rispetto delle misure di sicurezza previste dal regolamento stilato dalla Provincia Autonoma di Bolzano.

SCUOLE SCI, NOLEGGI, NEGOZI, BAR E LOCALI

Anche in tutte le altre categorie di servizi l’attenzione sarà massima, con regolamenti che, innanzitutto, prevedono l’organizzazione delle aree d’accesso. In modo tale da poter garantire il distanziamento, la sanificazione delle mani,. E poi ancora, l’installazione di schermi protettivi parafiato e la sanificazione giornaliera dei locali e dei materiali utilizzati.

EVENTI E MANIFESTAZIONI
Anche durante l’inverno 2020/21 sono previste diverse manifestazioni e iniziative culinarie, ovviamente legate alle tradizioni locali.

Per rispettare la massima sicurezza, anche in questo caso, la partecipazione sarà ristretta. E lavorando ancora in maniera più assidua ai dettagli ed alla qualità delle stesse.

Ski World Cup 2018/2019.
Alata Badia , Italy. 16/12/2018. Stadio gran risa
Photo:Pentaphoto/Alessandro Trovati.

Il 20 e il 21 dicembre avranno inoltre luogo come di consueto, le prestigiose gare di Coppa del Mondo di sci alpino sulla pista Gran Risa.

Ulteriori info:
Email: info@altabadia.org
Foto di apertura di Alex Moling

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.