Turismo

Quattro passi nella storia

Le Dolomiti sono Patrimonio dell’Umanità UNESCO: il paesaggio montano è protetto dall’UNESCO dal 2009. I monti pallidi- così chiamati per la loro roccia bianco-grigia, la dolomia – devono il loro fascino alla loro storia geologica unica e alla loro incomparabile bellezza. Originariamente circa 2,5 milioni di anni fá, dove oggi ci sono le Dolomiti c’era il mare e un’enorme barriera corallina. Per questo spesso si trovano fossili. La forma caratteristica delle cime ripide e aspre è dovuta all’attività vulcanica e alle inondazioni. Circa 8.000 anni fa le prime persone si stabilirono nella zona; i popoli come i Reti, i Longobardi, i Franchi, i Bavaresi e i Romani cercarono di abitare la regione dolomitica. Tuttavia, i monti pallidi non erano accessibili fino al XVIII secolo, quando ricercatori, alpinisti e infine la ferrovia si sono fatti strada nella valle, aprendo vie di accesso.

Dal momento che le Dolomiti costituirono il fronte di guerra tra l’Austria e l’Italia durante la prima guerra mondiale, furono costruite linee ferroviarie per rifornire i soldati. Una via ferroviaria, ha attraversato anche la Val Gardena, proveniente da Chiusa. I binari hanno superato circa 1.000 metri di altitudine. Dopo la guerra la linea ferroviaria divenne un’arteria stradale economicamente rilevante fornendo cibo, mangime per il bestiame e materiali da costruzione alla Val Gardena. Durante il viaggio di ritorno, il treno fu sempre caricato con sculture in legno provenienti dalla Val Gardena. Quando l’automobile sostituí la locomotiva, il 28 maggio del 1960 il funzionamento della ferroviario attraverso della Val Gardena venne interrotto.
Nel paese di Ortisei si può visitare l’antica stazione ferroviaria dove si trova la locomotiva storica che passava per la Val Gardena. Dal 2013, un sentiero tematico lungo il vecchio tracciato ha reso possibile passeggiare lungo i binari storici della linea ferroviaria. Su una distanza di quattro chilometri, la storia della Grödnerbahn viene raccontata grazie immagini storiche, mappe e pannelli di testo. Maggiori informazioni sui sentieri escursionistici e tematici in Val Gardena sono disponibili sul sito www.valgardena.it.

About the author

Andrea Ronchi

Andrea Ronchi

Andrea Ronchi è milanese di nascita e di cuore, rigorosamente a strisce rossonere. Ama lo sport in generale e da ragazzo si è cimentato in diverse discipline. Discreto tennista e giocatore di pallone, è rimasto folgorato dalle palline con le fossette in tarda età, o meglio, troppo tardi per ambire a farne una carriera ma sufficientemente presto per poter provare il brivido e la tensione dell’handicap a una cifra. La passione lo ha portato a fare del golf un lavoro e oggi, oltre a essere nel corpo di redazione della rivista Golf & Turismo, è prima firma di Quotidiano Sportivo e ospite fisso nella trasmissione televisiva Buca 9. Quando la neve copre i fairway prende gli sci, sua altra grande passione, e gira per le Alpi “costretto” dal suo ruolo di responsabile del turismo per la Rivista Sciare. È un duro lavoro, ma qualcuno le deve pur fare...

Add Comment

Click here to post a comment