Turismo

Riparte la stagione in quota sulle Tofane: domani apre la Freccia nel Cielo

Da sabato 29 maggio, tre weekend che combinano gusto e panorama a Col Druscié con l’avvio della moderna cabinovia. Poi, dal 19 giugno l’apertura ufficiale dell’intero impianto funiviario che tutti i giorni collegherà il centro di Cortina a Cima Tofana (3.244 m).

Cima Tofana

L’estate è alle porte sulla Tofana di Mezzo, dove la neve che ancora persiste ad alta quota lascia gradualmente spazio al verde che ricopre i pendii della terza cima più alta delle Dolomiti.

Dal 29 maggio, uno dei più bei panorami su Cortina e sulle vette dolomitiche torna di nuovo accessibile grazie alla ripartenza degli impianti Tofana – Freccia nel Cielo.

L’apertura interesserà in un primo momento solo i weekend 29/30 maggio 2021, 5/6 – 12/13 giugno 2021 garantendo il funzionamento della cabinovia che collega Cortina a Col Druscié (1.778 m).

Dal 19 giugno, invece, l’intero tratto funiviario sarà accessibile tutti i giorni, permettendo di spingersi fino ai 3.244 metri di Cima Tofana, l’unica vetta dolomitica raggiungibile direttamente con la funivia.

Un’estate alla scoperta dei Panorami oltre le vette: nell’area Tofana – Freccia nel Cielo tornano le esperienze tra gusto, natura e turismo slow per vivere la montagna in sicurezza e libertà.

Oltre alla terrazza panoramica di Col Druscié, dove si trovano il Ristorante Col Druscié 1778, il Masi Wine Bar Al Druscié e l’Osservatoio Astronomico Helmut Ullrich tornerà accessibile anche Cima Tofana, Che nella scorsa stagione estiva non si poteva raggiungere a causa di lavori di ammodernamento che hanno interessato la vecchia seggiovia di Ra Valles.

Il Masi Wine Bar al Druscié

Panorami gourmet caratterizzano in particolare l’area di Col Druscié, dove l’enogastronomia incontra una vista privilegiata verso l’alto, sul Gruppo delle Tofana e sul Monte Cristallo. E  verso il basso sull’intera vallata cortinese.

Aperitivi e piatti ricercati, ispirati alla tradizione culinaria dolomitica e interpretati in chiave contemporanea, da gustare anche in occasione di iniziative come le Astrocene, i venerdì che coniugano una visita guidata all’Osservatorio Astronomico e menu dedicati in abbinamento a vini di rinomate cantine.

Il Bar di Cima Tofana, invece, offre un punto di incontro e ristoro dedicato a chi desidera consumare uno snack veloce e gustoso senza sottrarre tempo alla bellezza delle montagne che lo circondano, in un luogo quasi spirituale.

Il Ristorante Col Druscié

Trovare il proprio equilibrio con la natura, respirare aria pura, immergersi tra i boschi silenziosi e godere della pace della montagna: questa la filosofia che contraddistingue tutte le iniziative organizzate per l’estate 2021 da Tofana – Freccia del Cielo. Lo “Yoga ad alta quota”, ad esempio, propone rilassanti lezioni di yoga sul prato di fronte al Masi Wine Bar Al Druscié, dove sarà poi possibile gustare anche un delizioso brunch.

L’Osservatorio

“Alba sulle Dolomiti”suggerisce di vivere l’incredibile spettacolo dell’alba vista da Cima Tofana, seguito da una ricca colazione al bar e occasione per visitare anche la mostra dedicata alle Guide Alpine di Cortina “Per aspera ad astra” allestita all’interno della stazione di arrivo della funivia.

“Tramonto in Cima” è l’occasione per godere dell’Enrosadira, la magia delle Dolomiti che si colorano di rosa al calar del sole, accompagnata da degustazioni di vini, finger food e intrattenimento musicale.

@Dino Colli

Per osservare un panorama ancora più lontano e spettacolare ci sono inoltre le iniziative in collaborazione con l’Osservatorio Astronomico. “Alla scoperta del sole”, una visita guidata per comprendere i segreti del cielo organizzata ogni mercoledì, e “La notte delle Stelle Cadenti” tra scie luminose, desideri e una cena gourmet al Masi Wine Bar Al Druscié.

Scoprire l’energia della natura e il suo fascino è possibile con l’esperienza di “Forest Bathing”, un pomeriggio di immersione nel verde che si conclude con una cena a Col Druscié e con l’evento “Alla scoperta delle Leggende”, una passeggiata al tramonto fra i boschi di Col Druscié per conoscere insieme a una guida naturalistica le leggende che interessano la Tofana di Mezzo e tutte le creature magiche che la abitano.

Per i più sportivi e amanti delle attività outdoor, infine, grazie alla riapertura dei due tratti di funivia che collegano Col Druscié a Cima Tofana, numerose vie ferrate ed escursioni in quota garantiscono uno spettacolo unico, tra antichi camminamenti risalenti alla Grande Guerra, fori nella roccia scolpiti dal vento e viste a 360° che insegnano a conoscere il grande territorio della Dolomia.

Percorsi che svelano panorami unici, alcuni dei quali dedicati anche alle famiglie e ai meno esperti, per i quali l’impianto funiviario Tofana – Freccia nel Cielo, nonché i rifugi e i locali in quota rappresentano un punto di appoggio e riferimento fondamentale, completando una emozionante esperienza sulle Dolomiti da vivere in sicurezza e libertà.

Riparte la stagione in quota Riparte la stagione in quota Riparte la stagione in quota Riparte la stagione in quota

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.