Turismo

Sci estivo, ecco le date di apertura previste

Sci estivo, ecco le date di apertura previste.
Abitualmente l’avvicinarsi della stagione estiva è vista con tristezza dagli appassionati dello sci. Il 2021 farà eccezione. Infatti, dopo un inverno trascorso a guardare cadere copiosa la neve dal cielo senza poterne godere, i ghiacciai offriranno probabilmente la possibilità di recuperare qualcuno dei tanti giorni persi nei mesi scorsi.

Probabilmente perché siamo ancora una volta schiavi delle decisioni, non sempre coerenti, prese dai governatori europei. Per contro ci accompagna la fiducia che arriva dal caldo, antagonista del virus, e dall’aumentare dei vaccinati.
Purtroppo i ghiacciai che permettono lo sci nei mesi più caldi non sono numerosi come una volta. In Italia restano due i baluardi sui quali far correre gli sci, poi ci sono Francia, Austria e Svizzera. Ecco come sono e cosa prevedono.

Passo dello Stelvio
Si apre il 29 maggio. Questa la data da segnare per l’unica località che da sempre permette di sciare circa 5 mesi. In questo momento ci sono alcuni ritardi nella consegna dei materiali per la preparazione seguendo le normative di prevenzione al Covid delle aree della stazione valtellinese. C’è comunque grande fiducia e ottimismo per la stagione estiva che si prolungherà sino al 1 novembre. «Poter partire sarà già una bella cosa – ha detto Umberto Capitani – attendiamo le modalità con le nuove norme che regolamenteranno gli accessi».

La scorsa estate la capienza era stata limitata a circa il 70% sulle cabinovie. Questo sarebbe un buon compromesso che permetterebbe di fruire dell’area sciabile senza creare assembramenti. Ovviamente regime pieno per quanto riguarda gli skilift. «Se i vaccini e le norme preventive lo permettessero sarebbe splendido poter lavorare a pieno regime, però, come dice il detto: meglio feriti che morti».


Per raggiungere il ghiacciaio dal Passo dello Stelvio una funivia e un funifor portano dai 2.700 ai 3.450 metri di Punta degli Spiriti. Lì attendono gli sciatori 6 impianti di risalita e circa 20 chilometri di piste con pendii adatti a tutti e particolarmente indicati per chi vuole muovere i primi passi sulla neve. Inoltre ci sono due piste di sci da fondo. Ogni anno molte nazionali di sci alpino scelgono lo Stelvio per la preparazione della stagione invernale.

Breuil Cervinia
Se i legislatori lo permetteranno anche a Cervinia si potrà sciare durante l’estate. Dalla località valdostana non si sbilanciano riguardo all’apertura, perché non vogliono creare illusioni. Lo scorso anno gli impianti girarono ogni giorno da fine giugno a settembre e pensiamo potrà essere così anche per l’estate 2021.
I 3.500 metri di Plateau Rosà si raggiungono in funivia da Cervinia, con tre impianti, in poco più di mezz’ora.

La quota elevata del ghiacciaio garantisce neve compatta per tutta la stagione, con piste di ogni livello ai piedi del Cervino. A disposizione degli sciatori ci sono 26,5 chilometri di piste e un maxi snowpark: i tracciati sconfinano sul territorio svizzero di Zermatt che offre le piste più alte d’Europa a 3.883 metri di quota. Nei mesi più caldi le piste sul versante italiano sono chiuse ma le funivie permettono di raggiungere le piste elvetiche sempre aperte.

Svizzera – Zermatt
Le date di apertura della località nel cantone del Vallese sono ancora da ufficializzare. Si prevede una stagione al via verso la fine di giugno che si protrarrà fino alla fine di novembre. Zermatt è raggiungibile anche da Cervinia. 21 chilometri di piste per sciatori e snowboarder sul versante del ghiacciaio del Theodulo.

L’area ospita anche uno snowpark, uno degli spot per il freestyle a più alta quota delle Alpi annoverato fra i migliori dell’arco alpino. La skiarea offre una zona dedicata esclusivamente all’allenamento di sci club e squadre. Può anche capitare di condividere la cabinovia con famose star degli sport invernali, nemmeno loro si vogliono lasciar sfuggire le piste perfettamente preparate e le discese velocissime e impegnative.

Svizzera – Saas Fee
Da metà luglio alla fine di ottobre le piste di altissima qualità di Saas Fee ospiteranno gli amanti della neve. Nel cuore delle montagne più alte della Svizzera, Saas Fee è un affascinante paese dove non esistono auto. La zona sciistica raggiunge nel punto più alto i 3.600 metri di quota e vanta 20 chilometri di piste. I freestyler si divertiranno nello snowpark Allalin con halfpipe, snowcross e kicker.

Quanti cercano svaghi alternativi potranno provare la pista per slittino «Feeblitz» che presenta una pendenza di 55 gradi ed è aperta sia in inverno che in estate.

Francia – Les Deux Alpes
Si apre il 5 giugno sino al 29 agosto. Le aree sciistiche e per bikers saranno aperte esclusivamente nei fine settimana il 5 e 12 giugno mentre ininterrottamente dal 19 giugno. Il più grande ghiacciaio sciabile d’Europa annovera 30 chilometri di piste che si sviluppano dai 3.200 e i 3.600 metri di altitudine.

Gli impianti sono aperti dalle 7 alle 12.30 e servono 11 piste (una rossa, 9 blu e una verde) con a disposizione 17 impianti (2 seggiovie, 8 skilift, 2 cabinovie, una teleferica, 2 manovie, una funicolare ed un ascensore). Les 2 Alpes è probabilmente la meta più gettonata tra gli appassionati delle sciate fuori stagione e propone numerose attività complementari allo sci, oltre che per la vita notturna e i locali.

Francia – Tignes
La funicolare Grand Motte sale da Tignes Val Claret fino al ghiacciaio della Grande Motte dove vi sono una funivia, due seggiovie e altrettanti skilift per lo sci estivo. In quota si trovano 20 chilometri di piste tra 3.456 e 2.724 metri. Inoltre è disponibile un anello per lo sci da fondo e una terrazza panoramica raggiungibile anche dai non sciatori.

Le previsioni, non ancora ufficiali, sono per un’apertura a metà giugno sino alla fine di luglio. Dovrebbe aprire nel mese di giugno anche lo sci estivo sul ghiacciaio Pissaillas in Val d’Isère. La ski area estiva sul ghiacciaio la scorsa stagione ha garantito il massimo dell’igiene e della sicurezza l’accesso con l’ingresso di massimo 600 sciatori al giorno.

Austria – Hintertux
Considerata la stagione e viste le restrizioni si prevede una ripartenza a fine maggio 2021. Le normative austriache prevedono allo stato attuale distanza nelle file, mascherine in tutti i luoghi al chiuso e quando si è in coda. Gli impiantisti stanno studiando un sistema per l’accesso agli impianti scaglionati per non creare assembramenti. Le normative attuali permettono un carico del 50% sulle telecabina.

Gli ampi spazi e la modernità delle strutture che vi sono in ghiacciaio permettono di garantire alti standard di sicurezza. Il ghiacciaio conta 10 impianti di risalita e 20 chilometri sciabili per lo sci estivo. Le piste sono larghe, dotate di un ottimo innevamento e una quota elevata la quota di 3.268 metri. Sci estivo ecco le Sci estivo ecco le

About the author

Andrea Ronchi

Andrea Ronchi

Andrea Ronchi è milanese di nascita e di cuore, rigorosamente a strisce rossonere. Ama lo sport in generale e da ragazzo si è cimentato in diverse discipline. Discreto tennista e giocatore di pallone, è rimasto folgorato dalle palline con le fossette in tarda età, o meglio, troppo tardi per ambire a farne una carriera ma sufficientemente presto per poter provare il brivido e la tensione dell’handicap a una cifra. La passione lo ha portato a fare del golf un lavoro e oggi, oltre a essere nel corpo di redazione della rivista Golf & Turismo, è prima firma di Quotidiano Sportivo e ospite fisso nella trasmissione televisiva Buca 9. Quando la neve copre i fairway prende gli sci, sua altra grande passione, e gira per le Alpi “costretto” dal suo ruolo di responsabile del turismo per la Rivista Sciare. È un duro lavoro, ma qualcuno le deve pur fare...