Attrezzatura

24 medaglie di Cortina firmate da 7 aziende di Assosport

Ai Mondiali di Cortina 2021 ben 24 medaglie su 39 sono state conquistate da 7 aziende che fanno parte di Assosport. Sono Briko, Colmar, Uyn, Dainese, Extreme Winter, Blizzard-Tecnica, Nordica ed Energiapura. Un bel risultato per il quale  Anna Ferrino, Presidente dell’associazione che annovera 120 aziende in tutta Italia per oltre 300 brand e 9.300 addetti, lancia il suo ringraziamento.

«Ringrazio – le sue parole – i campioni di sci per il bellissimo spettacolo che ci hanno regalato e ringrazio le aziende che hanno affiancato gli atleti in queste giornate di sfide intense: è anche merito del loro know-how se gli sforzi degli atleti sono stati coronati da medaglie e si sono trasformati in traguardi importanti. Orgogliosa di rappresentarle».

«Ingegno, fatica, investimenti. Le aziende italiane produttrici di articoli sportivi si distinguono nel panorama internazionale per innovazione e ricerca e nelle ultime due settimane ciò di cui sono capaci è stato sotto gli occhi del mondo.

Ben sette, dicevamo, le aziende italiane associate ad Assosport in prima linea nella manifestazione sportiva di Cortina. Prestazione, protezione, comodità: alcune tra le parole che accomunano i loro prodotti per gli sport invernali.

Basic Net-Briko ha partecipato ad esempio con un casco certificato dall’ultima e più restrittiva norma in fatto di sicurezza, Vulcano FIS 6.8, che grazie al sistema che ha brevettato in casa adotta un’appendice protettiva sulla nuca in grado di assorbire gli urti e aumentare la sicurezza nel punto di impatto più frequente durante le cadute.

E poi ci sono Manifattura Mario Colombo-Colmar, l’azienda Dainese con il suo sistema airbag indossato sotto la tuta, Extreme Winter ha fornito il suo abbigliamento tecnico mentre Blizzard-Tecnica e Nordica sci e scarponi modellati sui piedi degli atleti.

Energiapura, realtà della provincia di Vicenza. Ha gareggiato portando in vetta non soltanto dispositivi di protezione individuale da impatto. Parastinchi e paravambraccia, corpetti Slalom, paraschiena. Ma anche un particolare dispositivo di protezione: capi intimo in tessuto certificato anti-taglio.

Infine, la realtà della provincia di Mantova Trere-UYN-Unleash Your Nature. Presente a Cortina con il suo intimo hi-tech Natyon 2.0. Un prodotto tecnico termoregolatore con sistema hypermotion, senza cuciture sulle spalle.

Tra i medagliati, Marta Bassino, Sebastian Johann Foss Solevag, Marco Schwarz, Petra Vlhova. Vincent Kriechmayr, Alexis Pinturault. 24 medaglie di Cortina 24 medaglie di Cortina

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.