Loris Bonelli durante il test dell'Atomic Redster G9
Attrezzatura

Atomic Redster G9. Il nostro test dice che…

L’Atomic Redster G9, da Race Carve Gigante, è uno dei “Best Ski 2019/20”, votato dai nostri collaudatori. Si presenta con una nuova piastra in titanio lungo tutta l’asta e non sorprende nessuno rivelandosi ancora più stabile che in passato, «incollato al terreno» come ha scritto Loris Bonelli o se preferite «cementato a terra» come ha notato Di Santo.

Il bello è che mentre sta così ben aderente alla neve questo G9 (NELLA FOTO QUI SOTTO) riesce anche a scorrere… e come! «Il suo punto di forza è l’armonia nella deformazione: entra ed esce dalla curva con grande progressione e questo non intacca mai la centralità» scrive ancora Bonelli. «Consente un buon collegamento di curva e lateralmente perde zero» aggiunge Verdecchia. Anche tra i pali regala grandi emozioni grazie alla sua reattività. Per Di Santo, «E’ incredibilmente adatto per chi vuole cominciare a fare esperienze agonistiche, perché trasmette da subito un senso di pieno e solido restando anche facile da manovrare».

Punto di forza: stabilità e precisione al top: infonde sicurezza solo a guardarlo…

Punto debole: in pista non concede molto spazio al relax

Come si può notare nell’immagine qui sopra, lo sci è indicato per atleti e agonisti amatori. Sopra l’indice di gradimento delle varie situazioni verificate dai collaudatori

LA LINEA REDSTER
La serie Redster by Atomic consente allo sciatore e alla sciatrice un aumento della velocità e controllo in conduzione, ancora più accentuato nei modelli dotati del sistema Servotec. Si tratta di un’innovazione concepita per gli atleti della Coppa del Mondo. Il nome deriva da “servosterzo”, perché è proprio così che funziona: un aiuto in curva che rende i cambi di direzione più efficaci e agili, aumentando la tenuta e la stabilità ad alta velocità.

STRUTTURA
Costruzione: Full Sidewall Anima: Power Woodcore, Ultra Titanium Powered Antivibrante: Servotec Lamine: acciaio Attacco abbinato: X12 TL o X14 TL Scarpone coordinato: Redster CS 130 Misure: 165, 171, 177, 183 cm Sciancratura: 110/68/96.5 mm (177 cm) Raggio: 18,4 mt (177 cm) Prezzo: 1.009 Euro (sci con attacco X14 TL).

MODELLI SIMILI

REDSTER G9 FIS M (Slalom gigante FIS)

STRUTTURA: Full Sidewall Anima: Ultra Power Woodcore, Ultra Titanium Powered Antivibrante: Servotec Lamine: acciaio Attacco abbinato: X 19 Mod Scarpone coordinato: Redster WC 150/170 Misure: 193 cm Sciancratura: 102/65/82,5 mm Raggio: 30 mt Prezzo: NC

 

REDSTER G9 RS (Race Carve gigante)
STRUTTURA: Full Sidewall. Anima: Ultra Power Woodcore, Ultra Titanium Powered. Antivibrante: Servotec Lamine: acciaio. Attacco abbinato: X19 Mod. Scarpone coordinato: Redster CS 130. Misure: 176, 183, 190 cm. Sciancratura: 105/67,5/89 mm (183 cm). Raggio: 21 mt (176 cm), 24 mt (183 cm), 27.5 mt (190 cm). Prezzo: NC

REDSTER G9 R (Race Carve Gigante)
STRUTTURA: Full Sidewall Anima: Ultra Power Woodcore, Ultra Titanium Powered Antivibrante: Servotec Lamine: acciaio Attacco abbinato: X19 Mod Scarpone coordinato: Redster CS 130 Misure: 177, 183 cm Sciancratura: NC Raggio: NC Prezzo: NC

 

BEST SKI 2019/20
Non si tratta di una classifica di merito, cosa da noi bandita da sempre. Abbiamo però voluto mettere in evidenza quei modelli che, attraverso una combinazione di valutazioni numeriche interne e i commenti, sono risultati i migliori e perfetytamente adeguati alla categoria di appartenenza. Può dunque esserci più di un modello della stessa categoria considerato “Best Ski”. Un decimale in più o in meno non conta assolutamente nulla. Quelli che non rientrano nel “Best Ski” tra l’altro, non significa che non siano validi. Non lo sono quanto i top, ma possdiamo assicurare che anche l’ultimo è un signor sci!

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.