Attrezzatura

Come si costruisce uno sci artigianale, nel cuore di Blossom

Vi portiamo nel cuore di Blossom per scoprire come si costruisce uno sci artigianale. Prima di tutto cosa significa Blossom? In  inglese  significa sbocciare,  rifiorire,  così come la tradizione dello sci in Valtellina ed in  modo  particolare  in  Valchiavenna.

Tutto  nasce  nel  1999, in  una  serata  d’inverno  sorseggiando  un  bicchiere  di  Sforzato  davanti  al fuoco  di  un  camino. I protagonisti: Luciano  Panatti,  allenatore  della  squadra  nazionale  delle  discipline  veloci nel  team  del  mitico  Mario  Cotelli,  direttore  tecnico della “Valanga  Azzurra”  e  l’imprenditore   valchiavennasco  Franco Moro (appassionato  sciatore).

Luciano  gli  prospetta  la  possibilità  di  fare   ripartire  la  grande  e  famosa  tradizione  di  produttori  di  sci  Valchavennaschi,  unendo,  ognuno,  le   proprie “abilità”:  da  una  parte  lo  spirito  imprenditoriale  della  famiglia  Moro  e dall’altra  la  lunga  ed   appassionata  esperienza  tecnica  di  una  persona  che   fino  ad  allora  aveva  speso  la  sua  vita  per   migliorare,  giorno  dopo  giorno,  ogni  aspetto  tecnico  dello  sci  da  discesa.

Ecco  perché  il  nome Blossom:  rifiorire,  sbocciare,  rinascere  a  vita  nuova.  E  riferendoci  proprio  a   quanto  sopra  ricordato  è  Chiavenna  la  prima  località  dove  si  iniziò,  a  livello  nazionale,  a  costruire   sci.

Infatti, nacque  nel  1906  la  prima  fabbrica  italiana  di  sci  (Persenico)  dove  vennero  poi  sfornate   quelle  “macchine  da  gara”  che  successivamente  contribuirono  all’esplosione  della  mitica  “Valanga   Azzurra”.

Nel 2012, a seguito dell’uscita di Luciano Panatti, è Mario Moro a subentrare come responsabile dello sviluppo e dei prodotti Blossom. Insieme ad un team altamente qualificato e forte della sua esperienza più che ventennale nel mondo dello sci agonistico, Mario Moro si occupa della progettazione, dello sviluppo e del test finale di tutta la gamma Blossom.

Orgogliosa delle proprie origini, Blossom Skis non tradisce la propria storia e il territorio a cui è legata: per questo sceglie una produzione al 100% italiana, facendo del made in Italy un valore aggiunto e non solo una questione di prestigio.

Nel tempo delle produzioni globalizzate e standardizzate, Blossom Skis sceglie la qualità della tradizione artigiana e del suo luogo d’origine, l’etica del lavoro e un controllo diretto su tutte le fasi di lavorazione.

Passione, qualità e innovazione, ambiente sono i cardini su cui si sviluppa la produzione di sci rigorosamente artigianali in cui vengono utilizzate materie prime di qualità con lavorazioni eseguite con un controllo costante e nel rispetto e con una particolare attenzione all’ambiente.

Le linee sviluppate da Blossom  (vedi tutto sulla Guida Tecnica all’Acquisto) sono:

WORLD CUP RACE
È dedicata agli atleti di alto livello. Le geometrie laterali, raggi e caratteristiche soddisfano le norme FIS in vigore. Modelli performanti su qualsiasi tracciato, ideali su terreni ripidi e ghiacciati garantiscono un’ottima tenuta, stabilità e deformazione uniforme. Oltre che un continuo adattamento al terreno.

La professionalità e l’esperienza dei tecnici del reparto corse garantiscono l’ottimale preparazione di lamine e solette per una sciata veloce, scorrevole e precisa.

PERFORMANCE  RACE CARVE
La linea Performance Race Carve è pensata per sciatori esperti  a cui piace la sensazione di impostare curve  in conduzione su neve compatta. Sono diretti derivati dagli sci da gara ma addolciti con una sciancratura più accentuata e raggi più corti.

ALLMOUNTAIN
Portano ovunque e sono concepiti per affrontare tutte le condizioni. Con larghezza sotto il piede da 77 mm a 85 mm e una struttura flessibile e stabile consentono un buon galleggiamento in nevi morbide e ottima tenuta su nevi più compatte.

SPORT CARVE
Si adatta alle situazioni più differenti, garantendo comunque un ottimo livello di prestazione. Flex elastico, combinato con buona rigidità di torsione, rappresentano il mix per la versatilità degli sci.

SPORT CARVE LUXORY
La linea Sport Carve Luxory si rivolge a una clientela esclusiva, offrendo uno sci che non sia un semplice attrezzo sportivo ma l’insieme di tecnologie, innovazione ed eleganza. Tutti i pezzi della linea luxory sono unici e prodotti in serie limitata e numerata.

FREESKI
Gli sci della linea Freeski garantiscono stabilità in pista e ottimale galleggiamento in neve fresca nel  fuoripista. Questo grazie ad una base d’appoggio più larga e a una struttura resistente alle grandi sollecitazioni a cui sono sottoposti questi modelli.

 

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.