Attrezzatura

Energiapura e il pianeta Terra

Energiapura e il pianeta Terra
Oggi, in occasione della giornata dedicata alla Terra, Energiapura prende l’occasione per inviare il proprio messaggio Green, non fatto di parole, di slogan ma un messaggio concreto e responsabile. Si chiama Life che è anche il nome della nuova collezione costituita da capi sportivi riciclati e riciclabili. Come? Specificando la quantità di plastica riciclata che è stata usata per realizzare i capi.

Oggi quindi il messaggio è dedicato al settore Bike, il primo di otto appuntamenti dedicati ognuno ad un settore sportivo diverso, dove l’azienda concretizza e condivide l’impegno e la responsabilità verso la protezione del nostro Futuro.

Together for Life è il programma in base al quale tutto oggi per EP segue questi criteri.

La presa di coscienza dell’azienda vicentina si basa su due principi che dovrebbero essere semplici, ma… La fotosintesi è in gran parte responsabile della produzione e del mantenimento dell’ossigeno nell’atmosfera terrestre. E fornisce la maggiore quantità di energia necessaria per la vita sulla terra.

L’abbondanza d’acqua nelle superfici del pianeta è una caratteristica unica che distingue il “pianeta blu” dagli altri del sistema solare. Ecco che la necessità, anzi, il dovere di protezione e tutela deve partire anche da aziende che spesso e volentieri non guardano a questi aspetti.

Nel processo produttivo di Energiapura che segue la piena tutela dell’ambiente è previsto un po’ tutto: tessuti, etichette, cerniere, imbottiture! Ogni componente è coinvolto in questo processo di rivitalizzazione della materia. Si realizza così un percorso continuo e virtuoso che azzera gli scarti e attiva un autentico ciclo di sostenibilità.

Per realizzare la maglia della linea bike, Energiapura ha riciclato dieci bottiglie di plastica! Ma questo è niente. Per la nuova tutina da gara sono state utilizzate 38 bottiglie di plastica. 29 per la felpa e 9 per la maglia dell’intimo.
Insomma questo modo l’azienda vicentina segue il percorso che porta verso l’azzeramento degli sprechi e delle emissioni di carbonio. Energiapura e il pianeta Energiapura e il pianeta

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.