Attrezzatura

Lange XT3 completamente rivoluzionato

Lo scarpone da freetouring Lange XT3 è completamente rivoluzionato rispetto alla versione precedente. Un modello che stabilisce nuovi standard per chi necessita di salire leggero e vuole una sciata potente e precisa in neve fresca. Secondo la filosofia Lange, Nella sua accezione più pura, lo sci è tutta una questione di discesa. Ogni sciatore può identificare quel giorno epico che è per sempre impresso nella sua mente.

Una giornata piena di avventura, di polvere e di terreni incredibili, una bellissima danza della gravità. Però per conquistarsi la discesa sono necessari grandi sforzi per camminare in salita, oltre i soliti confini, per arrivare a nuovi terreni ed esperienze. Ogni avventura con l’obiettivo di cercare quella prossima, epica, discesa.

Il nuovissimo LANGE XT3 è stato progettato pensando che “ciò che sale, deve anche scendere“. Costruito per il moderno sciatore freeride, XT3 è leggero in salita per potersi godere l’emozione della discesa. È il freeride all’ennesima potenza.

XT3 Get up to get down
Progettata per salire, costruita per sciare. La nuovissima gamma XT3 interpreta il freeride come dovrebbe essere. Il nuovo sistema ski-walk Active Power V-Lock garantisce agilità e un buon angolo di movimento per salite senza fatica. Basta bloccarlo in posizione per la discesa e libererà la solida potenza e la precisione
dell’innovativa costruzione Dual Core di Lange.

Costruito appositamente per il moderno sciatore freeride, XT3 è il nuovo riferimento per il freetouring perché devi prima salire per poter sciare… La gamma XT3 prevede modelli con indice di flex 140, 130, 120, 110, 100, 90 e 80 e larghezze di pianta di 100 e 97 mm.

Vediamo ora brevemente il resto della collezione 2020/21 di Lange che, ricordiamo, appartiene al Gruppo Rossignol del prossimo inverno.

RS Potenza e precisione
Per chi ama stare sul gradino più alto del podio. Il design rivoluzionario combinato con la tecnologia Dual Core fornisce un livello di prestazioni senza precedenti. Mentre si scia e si deformano le plastiche, Dual Core si comprime ed espande attivamente, sfruttando l’energia potenziale per fornire una risposta esplosiva.

Maggiore precisione e risposta. Controllo del flex superiore. Calzata precisa. RS diventa davvero un’estensione naturale del corpo per una potenza e un controllo totali. RS 130 ha larghezza della pianta di 100 mm.

RX L’equilibrio perfetto
L’obiettivo di RX è l’equilibrio tra prestazioni e comfort. La tecnologia Dual Core assicura che il rebound, la precisione e la flessione degli scarponi garantiscano prestazioni perfette.

Le scarpette personalizzabili Dual 3D permettono una calzata precisa con un comfort che dura tutto il giorno. Per rendere ogni sciatore molto migliore. RX è disponibile con indice di flex 130, 120, 110, 90 e 80 con larghezza pianta di 100 mm.

LX Comodo, leggero, prestazionale
La nuova gamma LX combina la leggendaria precisione Lange con una calzata allmountain molto comoda. La larghezza più accomodante di 102 mm permette una compressione ridotta del piede e un comfort ottimizzato per tutto il giorno. Indipendentemente dalla forma della pianta.

LX (disponibile con flex 130, 120, 90, 80, 70) è l’ultimo arrivato ad arricchire il concerto di Comfort Fit di Lange che prevede tre larghezze pianta all’interno della gamma, per accontentare tutti i piedi: 97, 100 e 102 mm

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.