Attrezzatura

Race & Win, il challenge dello ski shop Skicenter di Bressanone

I fratelli Heinzpeter e Klaus Stampfl, titolari dello ski shop Skicenter di Bressanone l’anno scorso hanno ideato il Challenge Race & Win con la complicità di Andrea Odinotte, allenatore e noto bootfitting racing department. Non si tratta di un circuito sulla neve e nemmeno una gara virtuale. Qualcosa di diverso e innovativo, capace di legare l’agonismo alle attività del negozio. Un’iniziativa che trasforma un rapporto commerciale tra negoziante e cliente in qualcosa di più intrigante. E tutto sotto il cappello della passione, quell’elemento essenziale che sa creare la differenza tra negozio e negozio. Ebbene, di che cosa si tratta? Si chiama Race e Win ed è dedicato agli sciatori agonisti che hanno scelto Skicenter per i loro acquisti online. Non tutti, ma solo le categorie baby/cuccioli e ragazzi/allievi, perché il senso è quello di aiutarli e favorire la loro crescita sportiva.

A sinistra Klaus Stampfl e a destra Andrea Odinotte, in arte Odi, di Skicenter di Bressanone, assieme a David Kastlunger, campione italiano categoria cuccioli 2019, uno dei vincitori del Challenge Race & Win

Dopo una formale iscrizione non devono fare altro che presentarsi al cancelletto di partenza delle loro gare Fisi. Race & Win prende i risultati e stila una classifica assegnando i punteggi di Coppa del Mondo. Alla fine della stagione si crea un elenco in ordine di punti e i primi 15 di ogni comitato di appartenenza riceve buoni per i futuri acquisti nello ski shop.

l valore dei buoni ha a dir poco dell’incredibile, quasi da non credere. Per i Children (maschile e femminile) si va dai 750 euro del vincitore fino ai 200 euro del 15esimo. Per i pulcini, mantenendo la suddivisione baby e cuccioli, dai 500 euro ai 150.

I buoni in denaro sono sfruttabili per l‘acquisto di qualsiasi prodotto. E ciò che si ha a disposizione non lascia nulla di intentato! 
Il negozio Skicenter si raggiunge facilmente perché si trova a pochi minuti dall’uscita autostradale di Bressanone. Dunque si trova a un passo dai comprensori più belli delle Dolomiti dell’Alto Adige. Impossibile non notare la scritta verde in testa a oltre 250 metri di vetrine!

Dice Andrea Odinotte che tra le sue esperienze ha messo anche mano su scarponi di diversi atleti di Coppa del Mondo e Fis: “Quando si entra da Skicenter subito si viene catapultati in un mondo dove la parola d’ordine è una sola: “SCI“. Della serie: se non la conosci non entri!
Abbiamo voluto creare, a dire la verità senza alcuna fatica, l’atmosfera più realistica possibile. Quella capace di riportare alla mente in un’istante i ricordi delle piste innevate e lo splendore dei monti. Si entra in un sogno dove grandi e piccini amanti dello sci si ritrovano“.

Questa bellissima struttura è aperta tutto l’anno e vive per questo magnifico sport.
 Opera in un mercato globale, grazie a un sistema di e-commerce molto pratico e funzionale che “gira“ a mille anche per il mercato estero. Ma non solo l’online, perché  non è difficile trovare nell’ampio parcheggio pulmini di squadre e comitati di tutta Europa.

Skicenter, grazie a un duro lavoro di decenni, è diventato un punto di riferimento per chi vuole fare dello sci la sua ragione di vita. Con molto impegno e sacrifici è diventato uno dei punti di riferimento del mondo Race.

Con una superficie di oltre 1000 metri quadrati, è dotato di un laboratorio attrezzato con le migliori macchine disponibili sul mercato per la preparazione e personalizzazione di sci e scarponi.

I marchi disponibili sono Rossignol/Dynastar (ATELIER d’Italia), Blizzard e Tecnica Racing Departement, Nordica, Fischer, Atomic, Augmnet Racing Departement, Energiapura, kappa, Briko, Poc e Spyder. E se cerchi uno sci da gara introvabile, stai pur certo che Skicenter ti aiuta a trovarlo.

Per tornare a bomba, ovvero al challenge Race & Win, com’è andata? Chi ha vinto?

Ancora Odi: “Quest’anno abbiamo avuto un bel numero di iscritti in Alto Adige e qualcuno nelle regioni limitrofe. E atleti di un certo spessore nazionale children hanno partecipato e preparato il loro setup proprio qui da noi. Ragazzi come Mike Riffersen, Rene Linder,Alex Sibernagel, Sophia Festini, Sara Thaler, Ellis Pelizzari, Selina Engl, Marius Kroess, Edoardo Magnato, Kaser Simon…

A loro e a molti altri vanno premi di un certo valore, perché crediamo che possano servire, seppur in parte, a creare stimoli agonistici. Diciamo, una piccola spintarella che può aiutare a raggiungere gli obiettivi”.

Il format della prossima stagione è già pronto, anche se anche noi, come tutti, siamo ansiosi di capire come e quando si potrà ripartire. Ad ogni modo Skicenter si è portato avanti ed ha aperto le iscrizioni con abbondante anticipo. Quindi iscrizioni aperte dal 1° maggio fino a dicembre. Sul sito Skicenter.it e sui canali social del negozio si potrà scaricare il modulo.

Di seguito, invece, il link per scaricare le classifiche complete di Race & Win

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.