Eventi

Prowinter sarà proposta in forma digitale

Per chi organizza eventi non ci sono altre soluzioni se non la tecnologia, così la fiera Prowinter sarà proposta in forma digitale. Inizialmente era stata posticipata alla fine di aprile.

Infatti, nel rispetto delle direttive governative e in costante coordinamento con i principali partner ed espositori, il Consiglio di Amministrazione di Fiera Bolzano SpA ha deciso di annullare Prowinter 2020.

«Siamo molto dispiaciuti, ma dopo aver valutato tutte le opzioni, questa è l’unica decisione responsabile da prendere – spiega Armin Hilpold, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Fiera Bolzano SpA. E desideriamo ringraziare tutti coloro che hanno lavorato duramente alla preparazione delle manifestazioni. Non vediamo l’ora di continuare a collaborare con i nostri partner sul mercato, per promuovere e rafforzare l’economia locale e nazionale».

Il comparto delle fiere è uno dei settori maggiormente colpiti dall’attuale crisi. L’associazione fieristica internazionale UFI, di cui fa parte anche Fiera Bolzano, parla di 500 fiere annullate per il  dilagare del Covid-19. L’ammontare di perdite pari a un valore complessivo di 23 miliardi di Euro.

L’associazione delle fiere internazionali afferma che queste cifre sottolineano l’importanza cruciale delle fiere per ogni ripresa economica – mercati e punti d’incontro sono il modo più rapido per promuoverla.

L’organizzazione per la ventesima edizione di Prowinter era naturalmente in pieno svolgimento. Facendo proprie le difficoltà delle aziende che hanno investito energie e risorse, Fiera Bolzano si impegnerà a valutare le conseguenze finanziarie della situazione.

Sin d’ora è possibile rassicurare sul fatto che i biglietti venduti saranno interamente rimborsati. Gli organizzatori informeranno gli interessati in merito alla procedura da seguire attraverso il sito web di Fiera Bolzano.

Ad oggi, inoltre, si sta lavorando a pieno regime per rendere disponibili, in forma digitale, i contenuti e le ricerche di Prowinter Lab. Che è l’unico osservatorio permanente in Italia sul mercato del rental montano.

Tutte le energie sono inoltre concentrate e proiettate sull’obiettivo di realizzare un’edizione Prowinter 2021 quanto mai forte e ricca di spunti.
Ulteriori informazioni: www.prowinter.it

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.