Eventi

Sabato inizia la decima edizione di Sestriere Film Festival

Sabato 1 agosto inizia la decima edizione di Sestriere Film Festival e durerà fino a sabato 8, con ingresso libero. Il tutto si svolgerà nella sala del cinema Fraiteve con capienza ridotta a 200 posti per motivi di sicurezza sanitaria.

La manifestazione è organizzata dall’associazione Montagna Italia in collaborazione con il Comune di Sestriere e il Consorzio turistico Via Lattea e con il patrocinio della Città Metropolitana di Torino

Giovedì 6 agosto alle 21 sarà proiettato tra le opere selezionate per il concorso il cortometraggio “Novalesa 2020, la processione che non c’è”. Realizzato dalla struttura di produzione multimediale dell’Area Relazioni e Comunicazione della Città Metropolitana di Torino, valorizza un bene culturale come l’abbazia novalicense, faro di spiritualità e di cultura di rilevanza europea sin dal 726 d.C.

Questa occasione evidenzia la grande importanza che la montagna riveste in quanto portatrice di memoria, lavoro e identità. Con il Festival, Sestriere diventa un luogo di incontro per alpinisti, appassionati, registi e fotografi.

L’iniziativa dedicata alla promozione della montagna e del cinema d’alta quota ogni anno riscuote un grande interesse di pubblico e mediatico. E presenta  i migliori documentari, fiction e cortometraggi che hanno per scenario montagne e regioni estreme del mondo. Che raccontano il rapporto affascinante e complesso tra uomo e natura, promuovendo la conoscenza e la difesa dei territori. E approfondendo i legami con popoli e culture, celebrando le grandi e piccole imprese alpinistiche e degli sport di montagna.

Per venire incontro alle esigenze del pubblico i film, ad eccezione di “The Dawn Wall”, saranno visibili in contemporanea in streaming su YouTube a questa pagina

Due i concorsi che portano l’eccellenza fino a noi. Cinematografico con 130 film provenienti da tutto il mondo. 26 film selezionati dalla nostra Commissione verranno proiettati durante il Festival. E quello fotografico con 27 fotografi partecipanti, per un totale di 135 immagini in gara.
24 sono state selezionate dalla nostra Commissione e verranno proiettate sul grande schermo all’inizio di ogni serata del Festival.

La serata, oltre ai saluti inaugurali, prevede la proiezione di due film fuori concorso:

Tamara Lunger – Facing the limit | 36’ | Cineteca Cai | sezione “Storie di donne. Storie di alpiniste


La storia della giovane alpinista Tamara Lunger, la seconda donna italiana ad aver scalato il K2.

La filiera corta del bosco. Un esempio in Val Maira | 6’ | Regione Piemonte

A seguire verranno proiettati i primi due film in concorso della settimana:

Reinhold Messner – Heimat. Berge. Abenteuer 26’
Reinhold Messner: 75 anni e una vita spettacolare come le vette che, sin dall’infanzia, ne hanno costituito lo sfondo. Ogni scalata é una sfida con la montagna, ma anche un viaggio interiore alla scoperta del proprio Io. “Quand’ero bambino, ogni domenica mia madre mi domandava se preferissi andare in chiesa o con mio padre a scalare“ ricorda Messner. Il resto é storia. Il documentario é un viaggio alla riscoperta di una vita straordinaria, raccontata dal suo stesso protagonista.

Messaggi dalla fine del mondo 52’
Una coppia di pensionati porta cinque giovani nel circolo polare artico per assistere alle conseguenze dei cambiamenti climatici e informare la loro generazione attraverso i social media.

Nelle serate di proiezione il cinema Fraiteve aprirà le porte al pubblico alle 20. Non sarà obbligatorio l’uso delle mascherine durante la proiezione, ma lo sarà all’entrata, all’uscita o per andare ai servizi.

Sarà mantenuta la distanza di un metro (due sedili) tra chi non è convivente o non faccia parte dello stesso nucleo familiare. All’entrata ognuno dovrà lasciare le proprie generalità, che verranno conservate per 15 giorni.

Non è possibile prenotare il posto in sala. Il Festival si chiuderà, come ogni anno, con il concerto Spirit al Rifugio Alpette domenica 9 agosto alle 11,30.

“Cammina con il Festival” continuerà anche quest’anno, ogni mattina dal 2 al 9 agosto, con l’accompagnamento di una guida alpina e di un istruttore di nordic walking.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.