Gare

Alex Zingerle conquista il primo gigante (GPI) della Marangoni Cup

Alex Zingerle conquista il primo gigante (GPI) della Marangoni Cup
Il 28enne delle Fiamme Gialle Alex Zingerle trionfa nel gigante della Marangoni Cup disputato questa mattina a Folgaria, La gara, valida per il Gran Prix Italia by Cancro Primo Aiuto, disputata sulla Salizzona a Fondo Grande, ha visto al secondo posto Giulio Zuccarini a soli 14 centesimi dal vincitore recuperandone solo 6 nella seconda manche rispetto al vincitore.

Il podio dell’Assoluta Fis – Marangoni Cup. 1: Alex Zingerle, 2. Giulio Zuccarini, 3. Alec Scott

Nella prima, dietro alla coppia di testa, si era piazzato Matteo Canins, fresco vincitore dello slalom all’Abetone, ma l’atleta “gialloverde” nella seconda è stato superato dall’irlandese Alec Scott, solo settimo a metà gara. Matteo è comunque secondo nel GPI Senior dietro a Zingerle, mentre terzo è Samuel Moling, settimo assoluto.
Nella Fis, gran recupero anche dell’americano Addison Dvoracek che col miglior tempo di manche è risalito fino alla quinta posizione davanti a Matteo Bendotti, reduce dal Mondiale Junior di Bansko.


Il podio della categoria Giovani: 1. Bini, 2. Barbera, 3. Sartori

Nuovo trionfo nel GPI Giovani per il piemontese Thomas Lorenzo Bini dello Ski Team Cesana. Il 18enne dell’AOC  ha receduto il compagno di Comitato preceduto il compagno di Comitato Corrado Barbera dello Ski College Limone. Terzo posto per Gabriele Sartori dello Ski College veneto.

Edoardo Saracco e Stefano Pizzato i primi della categoria Aspiranti

Tra gli aspiranti Edoardo Saracco si conferma tra i migliori d’Italia per la categoria con l’ennesimo successo ottenuto su un altro dei numeri uno, il padovano Stefano Pizzato delle Fiamme Oro Moena. Quindi, sul terzo gradino del podio il 16enne Marco De Zanna del Cortina.

Domani il secondo gigante. Intanto pare confermato che le gare del GPI di Pejo saranno recuperate al Tonale Alex Zingerle conquista il

LA CLASSIFICA

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.