Gare

Alle 09:30 il secondo slalom di Chamonix

Pronti alle 09:30 per assistere al secondo slalom di Chamonix in una giornata che parrebbe migliore rispetto a ieri. Quando nevischio e soprattutto pioggia hanno rotto le scatole non poco, soprattutto ai numeri più alti. Questo però non ha impedito di assistere a una gara emozionante, com’è capitato spesso quest’anno proprio negli slalom.

Se qualcuno aveva preventivato la clamorosa rimonta di Luca Aerni (25 posizioni) è un genio! In effetti il 27enne slalomista elvetico ha iniziato la stagione con un altro piede. Si è scaldato prima nelle Fis, poi in Coppa Europa ed eccolo in Coppa copia di quello visto negli inverni 2017 e 2018. Non ha mai vinto, ma se scia come ieri… Oggi scende col 20, tre numeri dopo Alex Vinatzer, tre numeri prima di Manfred Moelgg.

Non una grande giornata per gli Azzurri ieri, forse una delle peggiori. Si erano qualificati in cinque ma ne siamo usciti con un 18esimo posto di Stefano Gross. Contiamo in questa seconda possibilità, anche per scoprire come sarà composto il quartetto scelto per Cortina. La teoria dovrebbe dire Vinatzer, Moelgg, Gross e Maurberger. Ma se il Razzo riuscisse a fare oggi il colpaccio aumenterebbe le sue, per la verità, scarse chance di essere convocato. Così come Tommaso Sala.

Per il vertice della specialità, la situazione inizia a farsi calda, con Marco Schwarz concentrato per far tornare la coppa in Casa Austria. È ben messo, perché con 549 punti conserva un bel gruzzoletto di punti nei confronti di Foss-Solevaag, secondo con 387 e su Noel, 373, mentre Zenhaeusern col secondo posto di ieri è salito a 363. Sarà proprio il gigante svizzero ad aprire questo secondo slalom, cui seguirà Schwarz, Noel, Feller, Pinturault, Kristoffersen e Foss-Solevaag. alle 09:30 il secondo

 

L’ORDINE DI PARTENZA

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.