Gare

Chi è Luke Winters, secondo dopo la prima manche in Val d’Isère

Luke Winters è spuntato dal nulla ponendosi al secondo posto dopo la prima manche dello slalom in Val d’Isère, partendo col pettorale 40. Uno di quegli atleti abbastanza invisibili che partono nelle retrovie.

Classe ’97, quindi appena 22 enne, nel 2019, Luke ha conquistato il suo primo titolo di campionato nazionale, salendo sul podio in combinata a Sugarloaf, nel Maine.

Poi lo ha conseguito il suo secondo titolo nazionale, in slalom a Waterville Valley. L’anno prima Luke e il compagno di squadra River Radamus hanno ottenuto il doppio podio ai Campionati Mondiali Junior a Davos, in Svizzera.

 

Il debutto in Coppa del Mondo, lo scorso anno, nello slalom di Levi, ma uscì nella prima manche

Cresciuto in Oregon con un fratello gemello, due sorelle, le sue ambizioni erano altre: dopo la laurea Luke, spera di fare qualcosa nell’edilizia, nell’ingegneria o nel settore immobiliare.

Ha appena ottenuto la licenza di pilota tramite Pilot Makers a Provo, Utah. Dal punto di vista sciistico è un atleta della squadra B americana, ma non è uno slalomista puro. Come dimostrano i risultati ottenuti, sa andare anche nelle prove veloci, ma è chiaro che la sua attitudine è quella di giocare tra i rapid gates.

In realtà stava andando molto bene anche a Levi, nel primo slalom della stagione, ma è uscito a pochissime porte dal traguardo per un’inclinazione eccessiva che lo ha fatto andar via per la tangente. SI sarebbe certamente qualificato tra i top ten. Gli amici, sulla sua pagina di facebook gli hanno scirtto: “Aspetta il tuo momento Luke!”. Ecco pare proprio che il momento sia arrivato!

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.