Gare

Come gli Azzurri preparano gli slalom di Levi

I tecnici della squadra maschile e femminile, d’intesa con il direttore sportivo Massimo Rinaldi, hanno definito come gli Azzurri preparano gli slalom di Levi, in Finlandia. L’appuntamento, ricordiamo, è fissato per il 23 novembre con le donne e il 24 con gli uomini. Il direttore tecnico Roberto Lorenzi ha convocato nove slalomisti per una serie di allenamenti a Zinal, la località svizzera che sta ospitando anche le ragazze.

Da ieri, 11 novembre infatti, Gross, Razzoli, Liberatore, Sala,  Moelgg, Maurberger,  Vinatzer e  Bacher, si allenano sulle nevi di Zinal fino al 15. Con loro l’allenatore responsabile Jacques Theolier e il tecnico Stefano Costazza. Si tratterà dell’ultima rifinitura per la gara sulla Black Levi, primo dei dodici appuntamenti di specialità della stagione.

La prima manche è prevista alle ore 10,15, seconda alle ore 13,15 (diretta tv su Rai Sport ed Eurosport).

Sette sono invece le slalomiste convocate per il raduno che si tiene sulla pista svizzera di Zinal, destinato a definire la formazione per Levi. Si tratta di Irene Curtoni, Martina Peterlini, Marta Rossetti, Anita Gulli, Vivien Insam, Lara Della Mea e Roberta Midali. Le sette ragazze so o allenate daallenate da Guadagnini, Pfitscher, Marchetti e Arioli. Ricordiamo che l’Italia dispone di cinque posti a disposizione, a cui si aggiunge il posto fisso di Della Mea, in qualità di vincitrice della passata edizione di Coppa Europa della specialità.

Lo scorso anno la vittoria andò, manco a dirlo, a Marcel Hirscher che si impose davanti a Henrik Kristoffersen e allo svedese Andrè Myhrer, con Stefano Gross 17esimo, migliore dei nostri. In campo femminile, vinse ovviamente Mikaela Shiffrin, davanti a Petra Vlhova e Bernadette Schild. Quest’anno ricordiamo, l’austriaca non ci sarà per il serio infortunio capitato nella seconda manche del gigante di Sölden (crociato ginocchio destro)

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.