Gare

Coppa Italia Master, i due slalom di Carezza

Secondo giorno di Gare valide per la Coppa Italia Master disputate a Carezza con i due slalom tracciati sempre sulla Paolina, come i giganti di sabato. Con 85 iscritti ci si può ritenere soddisfatti, così come gli atleti che ieri, domenica 19, hanno trovato un bel percorso ed una bella pista.

Valore aggiunto alla manifestazione è stato il buffet alla premiazione così come aver premiato proprio tutti. Notevole il contributo di Forte Dei Marmi che ha messo tanti soggiorni a sorteggio fra tutti i concorrenti.

Se, a tutto questo, aggiungiamo la bella giornata, possiamo concludere in gloria con tanti complimenti al Grole. Risultati, in campo femminile la migliore è stata: Daniela Vettorato, Fiemme Ski Team, seconda e prima assoluta. Nella prima gara ha fatto l’assoluto di Gruppo: Irene Zanetti, Corno Scale KLI, scesa al quarto in gara 2.

1a Daniela Vettorato, 2a Elisabetta Vasina; il Delegato tecnico- Aldo KuK

Due terzi di Gruppo per Helga Runggaldier, ASV Voelkl Teamsudtirol. Buoni risultati per: Elisabetta Vasina, sc Orso Bianco, dopo i bei risultati di ieri in gigante, si riconferma in slalom con un secondo ed un quarto assoluto.

Nel Gruppo C, si festeggia il campione di Livigno, è: Mariano Galas, Sporting Livigno, il migliore di gruppo nelle due gare, nettissimo il suo vantaggio in gara 2. Se è slalom c’è: Gian Luca Porta, Fiemme ski Team, il bravo trentino con un secondo ed un terzo assoluto può, giustamente, considerarsi fra i migliori in slalom.

Mariano Galas

Ancora due nomi sull’ipotetico podio di Gruppo, sono: Hermann Oberlechner, ASV Taufers; secondo in gara 1 e “fuori” in gara 2.  Non male per: Friedrich Raffeiner, ASV Welschnofen, prima quarto e poi terzo, in una specialità che aveva abbandonato per infortunio.  Bravissimi gli atleti dei gruppi più giovani in possesso dell’assoluto di pista.

Esaminiamo i tempi, in gara 1 il migliore ed assoluto di pista è: Luca Novi, Abeti club, tre centesimi davanti a: Hubert Thaler, ASC Sarntal che, a sua volta, precede: Gian Mauro Piantoni di 19. In gara 2 rimonta: Gian Mauro Piantoni e realizza l’assoluto di pista, oltre al miglior tempo del Gruppo A.

Huber Thaler

Dietro di lui tre atleti nello spazio di pochi centimetri, il secondo è: Hubert Thaler, 5 centesimi davanti a: Philipp Mair, ASV Voelkl Team Sudtirol, a sua volta davanti a: Luca Novi per 1 centesimo; numeri che danno l’idea dell’altissimo livello di questi nostri campioni.

Podio di Gruppo B, con Luca Novi e Hubert Thaler che si sono alternati al vertice e: Massimo Treccani, OS Noi e: Paolo Felicetti, US Dolomitica, una volta ciascuno al terzo posto.

Luca Novi

Nel Gruppo A, è sempre primo: Gian Mauro Piantoni, Orezzo Valseriana. Si sono alternati al secondo posto: Guenther Stockner, ASV Feldthurns e Philipp Mair, ASV Voelkl Team Sudtirol. Sempre terzo assoluto: Ewald Pixner, SC Meran Raika, bravo e regolare.

Gian Mauro Piantoni

L’unica nota spiacevole è stato l’infortunio di Piercarlo Silva, avvenuto prima della gara; è stato prontamente soccorso, al bravo campione gli auguri di pronta guarigione da parte di tutti. Per la prossima tappa ci si sposta dall’altro versante delle alpi, saremo a Torgnon, Valle D’Aosta, dove tutto è pronto ad accoglierci per 2 superg e 4 giganti.

Tags

About the author

Enrico Ravaschio

Enrico Ravaschio

Genovese doc, classe ’52. E’ responsabile della Commissione Master Fisi, presieduta da Carmelo Ghilardi. Prima ancora è un atleta (con ottimi risultati) degli Over 30 e per la Federazione si occupa principalmente di redigere i calendari e assecondare gli uffici tecnici per la stesura dei regolamenti e dei punti gara. Ovviamente su Sciare è titolare della rubrica “Circo Master” da diversi inverni.