Gare

Cortina2021, alle 10:00 lo slalom speciale femminile

Oggi alle 10:00 via allo slalom speciale femminile, penultimo appuntamento di Cortina2021. Facile oggi, quattro i nomi: Mikaela Shiffrin (nr 4), Petra Vlhova (nr 2), Michelle Gisin (Nr 6) e Katharina Liensberger (Nr 1). Come no! Vogliamo chiedere a Pinturault, Odermatt, Meillard, Kranjec, o a Zubcic se è proprio così? Le medaglie del gigante maschile di ieri occupano, in ordine di valore, la posizione 17, 11 e 21 della classifica di specialità di Coppa del Mondo.

Seguendo questo schema bizzarro, è come se oggi salissero sul podio la norvegese Kristina Riis-Johannessen (Nr 23), la canadese Erin Mielzynsky (Nr 11) e la slovena Ana Bucik (Nr. 20). L’unica differenza è che tra gli uomini, ieri in quattro non erano presenti per infortunio, contro la sola Truppe oggi.

Dunque, solo un pazzo farebbe un pronostico del genere, ma è evidente che a un Mondiale può sempre capitare di tutto. Certamente rimane il fato che le quattro atlete citate godono di una certa solidità, ma sono anche quelle che rischieranno di più con l’aggiunta di un senso di responsabilità maggiore.

Alle atlete fuori dal pronostico non accade nulla se non riuscono a conquistare una medaglia, anche se sono lì per questo unico obiettivo. Ben diverso se dovesse accadere alle top player. Meglio, dunque, non dare nulla per scontato.

C’è una Wendy Holdener (Nr. 7) imbestialita e l’austriaca Chiara Mair è date in grande forma (Assente col crociato rotto Katharina Truppe). La canadese Laurance St-Germain ha registrato una crescita costante da Levi a oggi e si sa che le nord americane hanno una certa predisposizione psicologica favorevole quando scattano i grandi appuntamenti.
Le Outsider possono essere tante, ma noi puntiamo su un nome in particolare: Andreja Slokar, 23 anni slovena. È un tipino tutto pepe, un po’  alla “o la va o la spacca”. Che diamine, siamo a un Mondiale!

Le nostre? Irene Curtoni (14) è una delle atlete più esperte in pista oggi, dunque perché non crederci? Martina Peterlini (26) ha in parte risolto i problemi alla schiena e allora potrà sciare come sa fare, cioè bene! Non è certo la gara di Federica Brignone (16) che ha un diavolo per capello ma non ci sarebbe da stupirsi se proprio in questa gara ottenesse il migliore risultato di questo suo maledetto Mondiale.

La nostra quarta atleta è la giovane Anita Gulli (50). È l’atleta che ha meno da perdere di tutte, visto che se Della Mea non si fosse fatta male a quest’ora sarebbe a cercare gloria in qualche gara Fis o di Coppa Europa. Da lei ci si attende una performance alla Franzoni. Sarebbe proprio un bel colpo!

Per le ultime due gare della rassegna iridata si cambia palcoscenico, si lascia l’area d’arrivo di Rumerlo per andare nella vicina zona del Drusciè, pista che ospiterà le due prove tra i rapid gates che chiuderanno i Campionati del mondo di Cortina d’Ampezzo. Due anni fa ad Åre s’impose l’americana Mikaela Shiffrin, in cerca della quarta medaglia a Cortina d’Ampezzo. Negli stessi orari partirà anche la gara Fis valida come qualificazione per lo slalom maschile che si correrà domenica. La prova si svolgerà sulla pista Lino Lacedelli di 5 Torri.

Cortina2021 alle 10:00 lo slalom

L’ORDINE DI PARTENZA

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.