Gare

Dorothea Wierer è tornata! Terza nella sprint di Nove Mesto

Dorothea Wierer è tornata! Terza nella sprint di Nove Mesto
Dorothea Wierer ritrova il podio nella sprint di apertura del week-end di Nove Mesto. Per l’azzurra di Anterselva si tratta del quarto podio stagionale, in una gara che l’ha vista condurre i giochi sempre nella parte alta della classifica.

La portacolori delle Fiamme Gialle fatica un po’ nel primo tratto, ma arriva al poligono e non sbaglia nulla, ritrovandosi nona ad un’incollatura dalle prime.

Alla seconda sessione di tiro, ancora senza errori, vede scalare tutte le avversarie ritrovandosi al comando della gara. Poi cede qualcosa alle solite Eckhoff e Herrmann, decisamente più veloci di lei sugli sci e chiude al terzo posto, alle spalle della norvegese che ferma il crono sul tempo di 18’11″1, con un errore, e alla tedesca, che ci impiega 6″1 in più. Wierer termina con 10″5 di ritardo, ma riguadagna un podio importante.

Crollano le altre azzurre sotto il peso dei troppi errori al tiro già al primo poligono e la loro gara è in salita.

Così Lisa Vittozzi, con una buona seconda parte di gara rimane fra le top 30 con 1’24″7 e tre errori, mentre escono dalle qualificate Michela Carrara, Federica Sanfilippo e Irene Lardschneider.
Per sabato è in programma la pursuit, con partenza alle 17.30. Dorothea Wierer è tornata!

Ordine d’arrivo sprint femminile Cdm Nove Mesto (CZE):
1. T. Eckhoff NOR 1 18’11″1
2. D. Herrmann GER 0 +6″1
3. D. Wierer ITA 0 +10″5
4. F. Preuss GER 1 +17″3
5. Y. Dzhima UCR 0 +30″5
6. D. Alimbekava BLR 1 +31″4
7. E. Oeberg SWE 0 +36″1
8. S. Dunklee USA 0 +37″2
9. J. Schwaiger AUT 0 +38″1
10. L. Charvatova CZE 1 +33″0

28. L. Vittozzi ITA 3 +1’24″7
75. M. Carrara ITA 3 +2’23″5
87. F. Sanfilippo ITA 4 +2’45″8
92. Irene Lardschneider ITA 2 +3’05″7

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.