Gare

È il Bergamo day: vince anche Michela Moioli nell’SBX di Chiesa Valmalenco

È il Bergamo day: vince anche Michela Moioli nell’SBX di Chiesa Valmalenco

La nostra Azzurra comincia alla maniera delle grandi la difesa della Coppa del mondo di snowboardcross femminile.

La venticinquenne bergamasca del Centro Sportivo Esercito ha vinto la tappa d’apertura sulla pista di Valmalenco in una giornata che finalmente le ha permesso di sbloccarsi dopo tutti i rinvii che il calendario ha subìto nella prima fase della stagione.

Michela è stata brava a mantenere i nervi saldi nelle tre serie di finale disputate.

Dopo avere controllato la situazione nei quarti e in semifinale, ha cominciato guardinga la big final come spesso le accade, poi ha acceso il turbo da metà run in poi, quando è passata a condurre.

Il brivido è arrivato proprio sul filo di lana, quando la campionessa orobica si è leggermente rilassata in vista del traguardo, proprio mentre Faye Gulini era impegnata in un disperato tentativo di recupero, non riuscito alla statunitense per una decina di centimetri.

Michela festeggia il trionfo numero 14 della carriera e pone subito le basi per una nuova stagione da assoluta.

Buono anche il comportamento delle altre azzurre, con Sofia Belingheri e Raffaella Brutto eliminate in semifinale e alla fine quinta e settima, mentre Francesca Gallina e Caterina Carpano sono uscite nei quarti.

 

E’ stata una giornata molto difficile – ha dichiarato al traguardo Michela –, come sempre quando si disputa la prima gara vera della stagione. Stamattina mi sono sveglitata che non mi sentivo bene come al solito, è stata dura arrivare fino in fondo ma sono contenta di avere rotto il ghiaccio in questo modo e avere dato il meglio di me.

C’erano tante incognite che run dopo run sono riuscita a dissipare, non avevo mai vinto prima d’ora nella gara inaugurale della stagione, adesso ci sono riuscita. Un altro piccolo primato aggiunto ai miei successi, adesso è importante ripetersi sin dalla gara di domenica.

Ieri mi sono messaggiata con Sofia Goggia, le ho scritto che quando la vedo vincere mi dà una grande carica. Alla fine ho vissuto un piccolo brivido quando Gulini si è lanciata in tuffo sul traguardo, francamente non me ne sono accorta, ma ormai avevo già superato l’arrivo”.

Le soddisfazioni per la squadra diretta da Cesare Pisoni non sono finite qui, perché Lorenzo Sommariva ha colto un prezioso terzo posto nella gara maschile.

Il ventottenne di origine genovese ma valdostano d’adozione, tesserato per il Centro Sportivo Esercito, ha colto il terzo podio in carriera alle spalle della sorpresa olandese Glenn De Blois e del canadese Eliot Grondin.

Fuori nei quarti di finale Omar Visintin, Devin Castello, Filippo Ferrari e Michele Godino. Domenica 24 gennaio il calendario propone la seconda gara con la fase finale a partire dalle ore 14.00.

LA CLASSIFICA COMPLETA DELLA GARA FEMMINILE
1. Michela Moioli (Ita)
2. Faye Gulini (Usa)
3. Eva Samkova (Cze)
4. Julia Pereira de Sousa Mabileau (Fra)
5. Sofia Belingheri (Ita)
6. Manon Petit Lenoir (Fra)
7. Raffaella Brutto (Ita)
8. Pia Zerkhold (Aut)

11. Francesca Gallina (Ita)
15. Caterina Carpano (Ita)

LA CLASSIFICA COMPLETA DELLA GARA MASCHILE

1. Glenn De Blois (Ola)
2. Eliot Grondin (Can)
3. Lorenzo Sommariva (Ita)
4. Hagen Kearney (Usa)
5. Jakob Dusek (Aut)
6. David Pickl (Aut)
7. Paul Berg (Ger)
8. Jake Vedder (Usa)

25. Omar Visintin (Ita)
28. Devin Castello (Ita)
30. Filippo Ferrari (Ita)
32. Michele Godino (Ita) È il Bergamo day È il Bergamo day

Tags

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.