Gare

Fis Master Cup: lo slalom nel terzo giorno di Pila

Terzo giorno di gare Fis Master Cup a conclusione del programma di Pila. Com’è andata? Tutto rispettato con la massima soddisfazione degli atleti. Gli organizzatori del Pila ne escono vincitori ed Amato Cerise, nel nome del quale si è corso, ci mostrerà uno sguardo benevolo. Non c’era il sole del giorno prima, ma lo slalom lo consentiva, e la gara, con 123 alla partenza, si svolta regolarmente.

In campo femminile non si è ripetuto l’entusiasmante risultato del superG ma, sul podio dell’assoluta, un piede ce lo abbiamo messo, quello della torinese Roberta Persico, terzo tempo al termine delle due prove. La spagnola Rocio Carbajal è stata mattatrice di queste gare ed anche oggi ha realizzato l’assoluto femminile. Per quanto riguarda le vittorie di categoria, abbiamo al primo posto: Silvia Morselli, Roberta Persico e Anna Fabretto; al secondo: Paola Saletti, Marina Capretta, Helga Runggaldier e Margherita Sabadin.

Roberta Persico, la migliore delle italiane in slalom

Non siamo sul podio dell’assoluta del Gruppo B, ma i posti dal 4° al sesto sono italiani, nell’ordine: Hermann Oberlechner, Lorenzo Ferrari e Corrado Canonico. Purtroppo il nostro Enrico Voyat, molto ben piazzato al termine della prima prova, ha commesso un grave errore nel corso della seconda ed è fuori dal podio.

Quasi tutto regolare nelle altre categorie, ennesima vittoria per Alberto Corsi, poi Fausto Facchin e Bruno Pachner, nella cui categoria: Claudio Giovanardi, ha commesso un grave errore nel corso della prima prova e nulla è servito fare il miglior tempo nella seconda. Gli italiani sul secondo gradino sono: Sergio Avondo, Giordano Sorarù e Curzio Castelli; sul terzo: Hermann Oberlechner, Massimo Panzani e il su citato Claudio Giovanardi.

Corrado Canonico, sempre fra i migliori in questa tre giorni

Nel Gruppo A abbiamo Massimo Treccani, quarto assoluto e secondo della A6, vinta dallo svizzero cortinese Roberto Siorpaes. Nella A5 è Claudio Da Ros sul terzo di categoria, con il ritornato Gianluca Ronchetti al quarto. L’unica vittoria di categoria l’abbiamo nella A4, grazie al sempre bravo Jean Paul Voyat. Buon Natale a tutti, ci rivediamo a Pila il 28 dicembre per altre due gare della FIS Master Cup.

Jean Paul Voyat sempre vincitore di categoria e fra i primi di gruppo

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.