Gare

FuturFisi è il momento del Fondo

 Prende il via oggi, presso lo Ski College di Falcade, il primo camp FuturFisi del fondo. Sotto la guida di Marco Selle, coadiuvato da Pier Luigi Costantin, i giovani fondisti rimarranno in allenamento fino a venerdì e avranno così modo di conoscere le nuove metodologie e gli obiettivi del nuovo progetto formativo.

Il primo passo di FuturFisi nel fondo prevede una formazione dei tecnici e degli atleti, l’uniformità delle metodologie e della tecnica federale che si esprimerà attraverso sedute di allenamento ed incontri, una fase di test che andrà a costituire una banca dati federale e, non ultimo, le giornate di Falcade serviranno anche per fare promozione del fondo.

Sono 16 gli aspiranti che sono stati selezionati per il camp: Deborah Rosa (’95, Us Asiago Sci), Claudio Venosta (’95, Pol. Le Prese), Michele De Bettin (’95, Us Val Padola), Simone Romani (’95, Alta Valtellina), Caterina Ganz (’95, Monti Pallidi), Matteo Andreola (’95, Alta Valtellina), Simone Ferigo (’95, Timaceulis), Mikael Abram (’96, Sc Gran Paradiso), Nicola Fornoni (’96, Gromo Edilmora), Davide Bonacorsi (’96, Gromo Edilmora), Daniele Serra (’96, Sc Valle Maria), Luca Lazzeri (’96, Pol. Molina), Elisa Carrara (’96, Clusone), Laura Gusmini (’96, Clusone). Ci sono poi alcuni posti aggiuntivi che saranno gestiti dai Comitati regionali, così come per quello che riguarda la categoria Allievi, sarà la discrezionalità dei Comitati a comporre il team di partecipanti al camp di Falcade. Ogni Comitato dovrà inviare a Falcade almeno un tecnico, due nel caso si abbiano più di 6 atleti. La Fisi si farà carico di tutte le spese. Di seguito le quote (allievi + aspiranti + elementi presenti nel team di diritto) Comitato per Comitato. Alto Adige: 8, Alpi Centrali 14, Alpi Occidentali 7, Friuli Venezia Giulia 7, Veneto 11, valle d’Aosta 7, Trentino 10, Centro-Sud 9; per un totale di 73 mini-atleti.

Oltre agli aspetti tecnico-atletici, nel corso del camp atleti e tecnici saranno presenti a due incontri: il primo tenuto dal dottor Filippo Balestreri sull’alimentazione e l’integrazione alimentare e il secondo da Roberto Manzoni, coordinatore nazionale di FuturFisi, che illustrerà tutti gli aspetti del nuovo progetto giovanile interdisciplinare.

 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment