Gare

Gare di La Thuile confermate, pubblico forse

Arriva l’ok per le gare di Coppa del Mondo di sci alpino a La Thuile che sono dunque confermate, rimangono invece riserve sulla presenza di pubblico, nel senso che è ancora tutto in forse. Non sarà una gara a porte chiuse ma le autorità regionali stanno decidendo, assieme al Comitato Organizzatore, quale potrà essere l’afflusso di spettatori consentito.

Non dovrebbero esserci grossi problemi per sostare nei tratti consentiti lungo la pista. Già diverso è il discorso delle tribune. Il nodo dovrebbe sciogliersi nel pomeriggio in seguito a una riunione congiunta tra i deputati alla sicurezza sanitaria e lo staff tecnico di La Thuile.

Nel comunicato ufficiale della Fisi si legge che in ottemperanza all’ordinanza in tema di sicurezza sanitaria, impartita nei giorni scorsi dal Governo Italiano, alcune autorità regionali hanno assunto la decisione di cancellare o posporre eventi pubblici, inclusi quelli sportivi. Ciò, però, non si applica alla Valle d’Aosta, la regione in cui è situata la località di La Thuile, dove non sono stati registrati casi di contagio da coronavirus.

Questo il flusso di gente del 2016

Di conseguenza, la Federazione Italiana Sport Invernali (FISI) e il Comitato Organizzatore di La Thuile, in accordo con FIS (Federazione internazionale dello sci), possono confermare che le gare previste il 29 febbraio e il 1 marzo saranno disputate come da programma.

Nel massimo interesse per la salvaguardia della salute pubblica, le gare di questo week-end si terranno con un numero limitato di spettatori.

Gli atleti italiani e gli staff delle squadre sono sotto controllo continuo da parte della Commissione medica federale allo scopo di avere garanzia del loro buon stato di salute.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.