Gare

GS Courchevel prima manche: il tempo dice Vlhova e Bassino

Il tempo della prima manche del GS di Courchevel dice Petra Vlhova e Marta Bassino. Netto il vantaggio della slaovacca sul nostro gioiello piemontese: 49 centesimi. Ma il distacco aumenta sensibilmente man mano che si scende di posizione. 0,65 Mikaela Shiffrin, 0,74 Sara Hector 0,98 Stephanie Brunner. Poi si supera il secondo con 1″30 Alice Robisnon, 1″35 Katharina Liensberger  e 1″64 Federica Brignone.

Condizioni al limite per una gara caratterizzata dalla forte nevicata in atto e dalla visibilità davvero ridotta ai minimi termini. La differenza soprattutto nella seconda parte di pista, ma è difficile stabilire se sia stata fatta dalla classe della campionessa slovacca o dalla situazione del terreno e della vista. Di sicuro Petra ha auto una pista più chiara, perché discesa dopo discesa la situazione è andata a peggiorare. Vlhova è riuscita ad attaccare come sempre, mentre Fede ha potuto solo difendersi. E quando è così non fai velocità, ma freni.

Poi non possiamo nascondere una verità: Petra non sbaglia un colpo. Attualmente ha un passo in più rispetto a tutte. E l’unica a tenerle testa è Marta che indubbiamente scia meglio di tutte in casa nostra. Federica, che è ottava, non sopporta queste condizioni che la innervosiscono non poco. E ora recuperare tutto quel distacco sarà davvero durissima. Molto dipenderà dall’evoluzione del meteo e da come resisterà la pista. Sofia Goggia, che non ha paura di nulla, ha perso davvero tanto sul muro e i 2″43 di ritardo sono molti.

Qui l’aggiornamento della classifica

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.