Gare

Laura “Lolli” Pirovano, di nuovo in discesa dopo due anni!

Sarà davvero emozionante per Laura “Lolli “Pirovano domani presentarsi di nuovo al cancelletto di partenza di una discesa dopo due anni! Di fatto è come se la 22enne trentina iniziasse una seconda vita sugli sci. Anche se fa un po’ sorridere, considerando che è ancora così giovane.

Ma lo sci e lo sport in generale, a volte sa essere piuttosto crudele, quando si è colpiti da una serie di infortuni che pesano come macigni. Era reduce dalla medaglia d’oro conquistata in slalom gigante ai Campionati Mondiali Junior di Are nel 2017.

Risultato che la portò a sfilare addirittura sul red carpet della 74ª edizione del Festival del Cinema di Venezia nell’esclusivo e storico Sina Centurion Palace sul Canal Grande.
Questo perché già era un’osservata speciale dal momento che nel 2015, quindi ancora 18enne,  fu portata già in Coppa del Mondo nel gigante di Lienz.

 

Nel 2017 sembrava già atleta in grado di competere su alti livelli nella Grande Coppa dal momento che nell’opening di Sölden arrivò il 19esimo posto in gigante. Poi l’inizio dei guai. Un infortunio in allenamento a Copper il mese successivo del 2017,

Nulla di gravissimo, una distorsione al ginocchio destro con contusione ossea. Fortunatamente la risonanza magnetica escluse danni al menisco e ai legamenti. Rientrò a Cortina a metà gennaio 2018.

Un superG maledetto, perché Laura uscì di pista malamente procurandosi la rottura del crociato anteriore e del menisco. Lo stesso ginocchio infortunato a inizio stagione a Copper Mountain.

La scorsa stagione riuscì a dedicarsi soltanto a gare di slalom gigante facendo … “lo slalom” tra impegni principalmente in Coppa Europa e Coppa del mondo dove però non riuscì mai a qualificarsi. Tra l’altro subì un’altra contusione, per fortuna lieve, al ginocchio durante in allenamento, tale da farle saltare un radino con la squadra a novembre in Senales.

Quest’anno, a Killington, in gigante è arrivato il primo punticino di stagione, confermato anche nel superG di St. Moritz.

@Pentaphoto
@Pentaphoto

Oggi, sulla sua pagina di Instagram,  ha postato la sua partenza nella prova di Altenmarkt. Si avvicina al cancelleto e si caccia giù in un tratto di pista a strapiombo con una grinta incredibile. E il suo tempo non è stato per niente male. È il segno evidente che i guai sono ormai alle spalle, sia fisicamente che mentalmente. E questa è senza ombra di dubbio una grande vittoria. Quelle in Coppa, arriveranno…

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.