Gare

Livigno, slalom Fis 2: è il turno di Hans Vaccari e Lucrezia Lorenzi

Livigno, slalom Fis 2: è il turno di Hans Vaccari e Lucrezia Lorenzi
Nel secondo slalom Fis disputato sulle nevi di Livigno, è il turno di Hans Vaccari e di Lucrezia Lorenzi che si sono aggiudicati la vittoria. La 23enne del Sestriere ha preceduto Carlotta Maria Clara Marcora per 27 centesimi, autrice di un recupero niente male.

L’atleta lombarda del Bormio ha infatti fatto segnare il miglior tempo nella seconda manche risalendo dal sesto posto fino alla piazza d’Onore. Alle spalle di Lucrezia che a metà gara si trovava seconda a 14/100 dalla leader Francesca Fanti. La mantovana è però uscita (come la vincitrice di ieri Marika Mascherona) nella run conclusiva lasciando posto sul podio. Dove sale anche Alice Pazzaglia, davvero in grande forma in questo inizio di stagione.

La parmense, ma trasferitasi a Bormio, dunque in Comitato Alpi Centrali,  riuscita a precedere Martina Perruchon, comunque soddisfatta per aver portato a termine un’ottima gara. Se la prende un po’ la trentina Beatrice Sola, terzo dopo la prima manche, ma non così efficace nella seconda quando ha totalizzato solo l’undicesimo tempo, finendo poi sesta, alle spalle di Petra Hunterholzner. Un’altra lombarda, Giulia Romele, terza ieri, si mangia le mani per quell’erroraccio commesso nel primo tempo. Poi nella manche conclusiva, col quarto best time è riuscita a risalire dalla trentesima alla diciottesima posizione.

In campo maschile, il 25enne dell’Esercito Hans Vaccari, dopo l’out di ieri, ha trovato i tempismi giusti nello slalom odierno facendo il vuoto nella prima manche. Con un +0,48 su Corrado Barbera, aveva ipotecato il successo e col sesto nella seconda manche si è garantito la prima vittoria di stagione. Alla fine Corrado con una seconda troppo pasticciata, è stato superato in piazza d’onore da Matteo Canins, più regolare e sempre più pimpante.

Alle spalle del giapponese Miyamoto, i soli noti a darsi battaglia: quinto Marco Abbruzzese a +1″70, sesto Benjamin Jacques Alliod, diviso da soli 9/100. Poi Stefano Cordone, Giovanni Zazzaro, Martino Rizzi e Federico Romele. Livigno slalom Vaccari Lorenzi

LA CLASSIFICA DELLO SLALOM FEMMINILE

LA CLASSIFICA DELLO SLALOM MASCHILE

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.